nerazzurrisiamonoi-sanchez-alexis-inter
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTER MILAN SANCHEZ – Come se non bastassero le sei positività al Covid-19 riscontrate nel gruppo squadra nerazzurro – il solo Bastoni potrebbe forse recuperare, ma comunque per la panchina, ndr – e l’attesa per il giro di tamponi previsto oggi per i giocatori al rientro dalle Nazionali, l’Inter deve fare i conti con l’infortunio di Alexis Sanchez. Alcuni organi di stampa cileni hanno riportato ieri l’indiscrezione secondo cui l’ex United soffrirebbe di un problema muscolare avvertito durante la gara disputata dalla sua Nazionale. Conte vuole vederci chiaro e, in accordo con lo staff medico, ha programmato un’approfondita visita per stabilire esattamente le condizioni dell’attaccante sudamericano.

Sanchez: recupero lampo o stop precauzionale?

La Gazzetta dello Sport oggi in edicola riporta notizie provenienti dall’ambiente nerazzurro che sembrerebbero – il condizionale è d’obbligo, ndr – spegnere sul nascere le preoccupazioni intorno a Sanchez. Il giocatore ha avuto un contatto ieri mattina con lo staff medico nerazzurro. Un confronto nel quale non avrebbe segnalato particolari problemi. In realtà, sottolinea la Rosea, quando si parla di guai muscolari le sensazioni dei calciatori contano fino a un certo punto. C’è poi da considerare che l’attaccante è famoso per la sua elevata sopportazione del dolore: un fattore che però rischia di essere un boomerang. I tanti impegni ravvicinati dell’Inter invitano alla prudenza: la visita di oggi sarà decisiva per stabilire se Sanchez sarà del match – e potrebbe esserlo solo se si riscontrasse una totale assenza di infiammazioni/lesioni, ndr – o se verrà risparmiato in vista delle prossime sfide in Italia ed in Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui