nerazzurrisiamonoi-conte-antonio-conferenza-stampa-barcellona2.j
|Nerazzurrisiamoi.it
Tempo di lettura: 3 minuti

POLITANO CON LA TESTA GIA’ A ROMA – Archiviata la settimana di Coppa Italia, l’Inter sarà ospite del Lecce al Via del Mare per la prima giornata del girone di ritorno. Nerazzurri e giallorossi si sfideranno domenica 19 gennaio alle 15.00. Antonio Conte, nella conferenza stampa odierna, ha toccato plurimi temi: dalla trasferta nella sua città Natale al mercato nerazzurro.

Attenzione al Lecce

nerazzurrisiamonoi-conte-antonio-conferenza-stampa-barcellona2.j
|Nerazzurrisiamoi.it

“Il Lecce sta facendo il suo percorso. Sono partiti per non retrocedere, giocano un buon calcio, in modo propositivo. Se il campionato fosse finito all’andato, sarebbero salvi. Liverani è un buon allenatore, hanno una buona squadra. Auguro loro ogni bene dato che sono di Lecce, dopo la gara di domani”.

Lecce trasferta diversa

“Tornare a Lecce per me è una grande emozione. Parliamo della società dove sono cresciuto e diventato uomo. Ho esordito al Via del mare, indossando la casacca per tanti anni. Il Lecce è nel mio cuore e lo resterà per sempre. Domani saremo avversari, proveremo a vincere”.

Zero problemi con Mourinho

“Le sue parole su di me e sul mercato? Normale amministrazione, nessun problema con Josè”.

Segnali di concretezza

“Di abbordabile la gara col Lecce non ha nulla. Loro giocano in casa, hanno bisogno di punti. La soglia di attenzione dovrà essere altissima. Parlo sempre di segnali di concretezza in tutto, mi aspetto anche questo domani”.

Young non pronto per esordire

Lui è appena arrivato, come si può pensare che possa venire a Lecce ed essere inserito subito? Oggi e domani farà allenamento da solo, poi settimana prossima lo farà con noi. Sarà eventualmente disponibile dalla prossima gara di campionato, non da domani”.

Difficile ripetere girone d’andata

“Mi aspetto di incominciare il ritorno con i giocatori che abbiano la stessa voglia e determinazione mostrato all’andata. Ripetere quello che è stato fatto all’andata non sarà semplice, ma molto difficile. Dobbiamo fare le cose con lo stesso entusiasmo e la stessa predisposizione. Andremo a Lecce con i calciatori che conoscete, ne sono contento”.

Mercato durante il campionato

“Sicuramente per un allenatore è il periodo più difficile, devi seguire tante situazione che escono sui giornali, alcune vere, altre meno. Devi gestire dei virus. Non è semplice, devi confidare sulla bravura di questi ragazza, sulla professionalità. I giocatori non devono perdere concentrazione e pensare ad altro, e qui faccio un discorso generale”.

Vecino e Politano

Vecino non è a disposizione. Su Spinazzola e Politano era stata fatta una scelta tecnica, per altre cose dovete chiedere ad altri”.

Young giocatore duttile

“Parliamo di un calciatore super esperto, che ha avuto un suo percorso importante. Nasce ala e diventa terzino, o quinto nella difesa a 3. Parliamo di un giocatore affidabile, duttile. Noi abbiamo bisogno di questo tipo di giocatori per completare la rosa in modo da non avere ansia se qualcuno si infortuna”.

Politano con la testa già a Roma

“I discorsi tecnici li affronto ogni qual volta vengono a chiedermi delucidazioni. La mia porta è sempre aperta, i giocatori devono accettare le scelte. La situazione Politano dovrà essere gestita. Matteo nella sua testa era già a Roma, voleva fare questa cosa. Ci sono 12 giorni al termine del mercato. C’è chi si occupa di questo, vedremo come la risolverà”.

Young, inserimento tattico facile

“Dal punto di vista tattico non ci saranno problemi. Young ha grande esperienza, ha 34 anni ma viene qui con grande entusiasmo. Allo United non giocava tanto, l’unico problema che vedo è quello di riportarlo ad una condizione giusta per tenere botta”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.