Conte: "Siamo in emergenza e vogliamo migliorare la squadra. Ma non abbiamo preso metà Real Madrid. Non convocato Vecino"

25 Gennaio 2020
- Di
Simone Togna
Tempo di lettura: 3 minuti

NON ABBIAMO PRESO META' REAL MADRID- Dopo il pareggio in casa del Lecce, l'Inter deve tornare a correre in campionato per tenere il passo della Juventus. Domani a San Siro, nel lunch match della seconda giornata di ritorno, arriva il Cagliari di Radja Nainggolan. Della sfida contro i sardi e di tutti gli argomenti caldi del momento ha parlato Antonio Conte da Appiano Gentile, in conferenza stampa.

Cagliari squadra forte

nerazzurrisiamonoi-conte-antonio-conferenza-stampa-barcellona2.j
|Nerazzurrisiamoi.it

"Affrontiamo una squadra forte, con una buona rosa, con un bravo allenatore. Sono sesti, stanno facendo benissimo. Queste sono le insidie della gara contro il Cagliari".

Attaccare anche se in vantaggio

"Noi abbiamo l'idea di attaccare sempre, anche quando siamo in vantaggio. Non avessimo avuto questa idea, ad esempio contro la Fiorentina, non avremmo subito in gol del pareggio. Non vogliamo speculare, ma segnare un ulteriore rete per assicurarci il risultato".

Squadra più forte grazie al mercato

"Io vi ho sempre detto che se fosse venuto qualcuno, lo avrebbe fatto sostituendo altri. Lazaro in prestito al Newcastle, dentro Moses in prestito. Asamoah ha dei problemi, abbiamo preso un giocatori d'esperienza come Young. Leggo che ci sono dei giocatori in uscita. Immagino saranno investiti sul mercato. Vogliamo potenziare con le idee, rinforzarci. Il Direttore è stato chiaro: ne entrano 2, ne escono 2. Sempre con i piedi piantati per terra. Young e Moses non giocavano in Turchia e Inghilterra. Ci vorrà tempo per rimetterli a posto, prima che ci possano dare una mano".

Acquistato credibilità

"Già il fatto che noi in sei mesi siamo arrivati a considerare un passo falso il pareggio di Lecce, significa che la credibilità dell'Inter è aumentata molto. Stiamo facendo un percorso, qualcuno continua a non volerlo capire. Ma già con questa credibilità acquisita significa che stiamo facendo bene. I nostri tifosi non devono lasciarsi andare a scoramenti particolari. Abbiamo perso solo una partita in campionato, contro la Juve. A volte quando dai tutto può capitare che pareggi, stiamo sereni se possiamo".

Non abbiamo preso metà Real Madrid

"Oggi noi siamo una squadra che deve andare sempre con l'acceleratore pigiato. Abbiamo acquistato sino ad ora Young, un giocatore di 34 anni, dallo United, per sopperire all'infortunio di Asamoah. Moses è arrivato per Lazaro. Noi vogliamo rinforzare determinati reparti, non so se ci riusciremo con i giocatori molto esperti. Ma è giusto focalizzarci sempre bene. Sempre che stiamo comprando metà Real Madrid, ma non è così. Cambiare tatticamente? Tu lo faresti? Io penso che quando le cose vanno bene bisogna migliorarle, non cambiarle. Con il lavoro. Sono molto concreto, il resto è aria fritta".

Emergenza con il Cagliari

"Per domani siamo in una situazione di emergenza. Con soli tre centrocampisti. Fate i conti e capirete che dovremo prendere delle decisioni anche affrettate. Dobbiamo guardare la nostra crescita, non gli altri. Pensiamo a noi, a quello che stiamo facendo, a migliorare per essere sereni".

Mercato di Premier League

"Magari Ausilio e Marotta sono profondi giocatori della Premier e preferiscono andare su quel tipo di mercato".

Vecino non convocato

"Non è a disposizione, Vecino non è convocato, ma non parlo di mercato".

Forma

"Il discorso è semplice. Noi dobbiamo andare sempre al 100%. Non pensiamo poi di essere sempre a 2000. Poi ci può stara che incappiamo in qualche pareggio, o in altro, ma non parlo dell'altra opportunità".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram