nerazzurrisiamonoi-inter-carlos-del-cerro-grande-arbitro
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

MOVIOLA LUDOGORETS INTER – Buona direzione di gara, ed ottima interazione col VAR, da parte dell’arbitro spagnolo Carlos Del Cerro Grande, il fischietto di LudogoretsInter. Giusta la gestione dei cartellini e l’utilizzo della tecnologia per rilevare un episodio sfuggito praticamente a tutti, cioè il mani di Anicet che ha provocato il rigore poi trasfornato da Lukaku per lo 0-2 finale. Vediamo gli episodi chiave con la lente d’ingrandimento della moviola.

La moviola di Ludogorets-Inter

22′: Ammonito Lautaro per un’entrata in scivolata su Terziev: l’argentino era diffidato e salterà il ritorno.
39′: Intervento scomposto di Marcelinho sullo stesso Lautaro: forse qui il giallo poteva starci.
43′: Ammonito Grigore per una brutta entrata su Moses.
65′: Primo intervento del VAR per un presunto mani di D’Ambrosio in area di rigore: Del Cerro Grande, dopo il check del videoarbitro Munuera, non assegna il rigore. Scelta giusta perché il difensore interista ha il braccio in posizione congrua lungo il corpo.
85′ Giusta ammonizione comminata a Tchibota per una plateale simulazione dopo uno slalom in area nerazzurra.
90’+2: Ecco l’episodio del rigore a favore dell’Inter. In presa diretta nulla da rilevare sul traversone su cui piombano Anicet e Lukaku: Munuera avverte però Del Cerro Grande che controlla al monitor, rilevando un netto tocco di mano del giocatore di casa. Rigore ed ammonizione per Anicet che, diffidato, salterà il ritorno.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments