Inter, il problema è la difesa: Conte alza il muro e riparte da Skriniar

6 Novembre 2020
- Di
Redazione NR
Categorie:
nerazzurrisiamonoi-antonio-conte-real-inter...
Tempo di lettura: 2 minuti

INTER CONTE SKRINIAR - Forse in pochi avrebbero potuto immaginare che quest'anno l'Inter, dopo essere stata la miglior difesa italiana della passata stagione, potesse registrare cotanti problemi di tenuta del reparto arretrato. I numeri sono impietosi al riguardo: ben dicei reti subite in campionato contro le due dello scorso anno. Certamente le difficoltà legate all'indisponibilità di diversi interpreti - Bastoni e Skriniar hanno dovuto penare col Covid-19, ndr - non hanno aiutato. Anche determinate scelte di Conte però - la partenza di Godin e il volersi affidare a Kolarov come centrale di sinistra, ndr - hanno avuto il loro peso. Come sottolinea l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il tecnico sembra non aver ancora trovato la quadratura del cerchio. A dimostrazone di questo ci sono le sette difese diverse messe in campo nei nove match ufficiali finora disputati. È tempo di rimediare, dunque. E Conte sembra aver scelto la strada già a partire match di domenica contro l'Atalanta.

Conte riparte da Skriniar: l'Inter torna all'antico

Sul finire della scorsa stagione, se si eccettua la partita contro il Siviglia, Conte sembrava aver trovato la formula perfetta per una fase difensiva a tenuta stagna. Tale schieramento comprendeva il succitato Godin, che quest'anno non c'è, ma non Skriniar, relegato in panchina nei match di Europa League. Le difficoltà palesate dallo slovacco nella difesa a tre erano emerse in tutta la loro evidenza. Ora però, complice anche il calo di rendimento di De Vrij, un'assoluta colonna lo scorso anno, il tecnico salentino sembra voler ripartire dall'ex Samp. Per il delicato match contro la Dea, la cui pericolosità degli avanti è sotto gli occhi di tutti, Conte torna all'antico: dentro De Vrij, Skriniar e Bastoni a fare muro davanti ad Handanovic.

Skriniar, in campo dopo oltre un mese

Dicevamo di Milan Skriniar. Causa Covid il centrale slovacco non disputa una gara ufficiale dallo scorso 4 ottobre. E quest'anno solamente in un'occasione è stato schierato contemporaneamente con i probabilissimi candidati ad una maglia da titolare contro la Dea. Basterà per far si che i nerazzurri tornino ad essere impenetrabili come lo scorso anno?

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business

Interviste

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram