nerazzurrisiamonoi-lukaku-lautaro-inter
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

MILAN INTER LAUTARO MARTINEZ – Per il “Toro” Lautaro Martinez il derby rievoca sempre bei ricordi. Infatti l’argentino il 17 marzo 2019 sfidava il Milan per la prima volta nella sua carriera. L’Inter arrivava a quella partita con una situazione strana e con lo svantaggio di essere sfavoriti. Alla fine però anche grazie al rigore trasformato dal “Toro” e alla sua grinta i nerazzurri vinsero il derby per 2-3 superando i cugini in classifica.

Al centro della scena

Come scrive il Corriere dello Sport, dopo quel magico derby di due anni fa Lautaro non è più stato decisivo contro il Milan. Da quando c’è Lukaku al suo fianco l’argentino è uno scudiero al servizio del belga. Uno scudiero di lusso che si sbatte e cerca di creare gioco portando la sua squadra alla vittoria. Domani si prospetta un’altra partita di sacrificio per il “Toro”: magari stavolta prendendosi anche la scena da eroe con un gol. Le reti nei big-match sono sempre un tabù per il numero 10 che ha segnato solo in sconfitte, come contro la Juventus o contro il Barcellona al Camp Nou.

Serve continuità

Domenica scorsa contro la Lazio l’argentino ha chiuso i giochi con il gol del 3-1, procurandosi in precedenza il rigore dell’inziale vantaggio. Nonostante tutto è stata la partita di Lukaku che ha letteralmente devastato la difesa biancoceleste. Per Lautaro è stato importate tornare a fare gol dopo gli errori in Coppa Italia contro la Juventus. Gli errori sotto porta per il “Toro” sono una pessima abitudine che lo contraddistingue fin dal suo arrivo in Italia. L’argentino è ancora giovane è ha tempo di maturare, ma deve iniziare a trovare la continuità soprattutto in zona gol.

Verso Milan-Inter, Lautaro punta tutto sull’uno contro uno

Domani per battere il Milan servirà la miglior versione di Lautaro Martinez. All’andata l’Inter aveva pressato il Milan per poi trovarsi scoperta e subire la doppietta da Ibra, ma al ritorno dovrà essere diverso. Con molta probabilità i nerazzurri partiranno in contropiede e cercheranno di sfruttare, come con Lazio, gli uno contro uno con i difensori rossoneri. Quest’anno è anche l’anno del bufalo nel calendario cinese, e chissà se Lautaro non vorrà far sognare i tifosi nerazzurri proprio con un gol del “Toro“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.