Stop alla Serie A? La Lazio non ci sta. Il portavoce Diaconale avverte: "Lotito non si farà imbrogliare"

9 Marzo 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A LAZIO LOTITO – Siamo a meno di 24 ore dal Consiglio Federale in cui si deciderà il futuro della Serie A ed ovviamente sono già scattate le prime schermaglie sulle posizioni migliori da far prevalere. Dopo una settimana in vetta alla classifica, la Lazio è tornata al secondo posto a -1 dalla Juventus che ieri ha battuto 2-0 l’Inter. Ed in casa biancoceleste, con l’emergenza Coronavirus che avanza, si fa largo la paura di una campionato annullato. Di questo ha scritto Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, nella sua rubrica su Facebook. Ecco le sue parole.

Serie A, il portavoce della Lazio anticipa la posizione di Lotito

"Da fronteggiare non c’è solo la paura da Coronavirus. La paura, in altri termini, è che il campionato in corso faccia la fine di quello interrotto dallo scoppio della Grande Guerra e che come allora l’interruzione divenne l’occasione per negare alla Lazio il riconoscimento di uno scudetto conquistato sul campo – mancava da giocare la finale tra Lazio e Genoa -ndr. Paura che un’eventuale interruzione dell’attuale campionato a causa del Coronavirus possa impedire alla Lazio di oggi di conquistare quello scudetto verso cui viene al momento proiettata da brillanti risultati. Che l’hanno portata al vertice della classifica ad un solo punto dalla Juventus. Non sarà facile imbrogliare il presidente Claudio Lotito da parte di ministri demagoghi e dirigenti irresponsabili che non capiscono come fermare il campionato significherebbe far saltare tutti i diritti televisivi e condannare al fallimento la gran parte delle società calcistiche italiane”.

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram