nerazzurrisiamonoi-Luuk-de-Jong-inter-siviglia...
LaPresse
Tempo di lettura: 5 minuti

EUROPA LEAGUE SIVIGLIA INTER – Il Siviglia di Lopetegui batte 3-2 l’Inter di Conte e conquista l’Europa League. Dopo il vantaggio di Lukaku, gli andalusi vanno avanti con una doppietta di De Jong. Godin pareggia la gara. Ma un autogol dello stesso Lukaku regala il trofeo agli spagnoli. SEGUI SU NERAZZURRISIAMONOI.IT la diretta testuale del match.

Siviglia-Inter 0-1: Lukaku sblocca subito la gara

Inizio scoppiettante del match. Dopo 2 minuti rimessa laterale di Ocampos, Handanovic va a farfalle ma nessun giocatore del Siviglia ne approfitta, anzi è Godin a salvare il team italiano. I nerazzurri recuperano palla con Barella che lancia Lukaku: il belga supera in velocità Diego Carlos e viene steso in area. Rigore netto. Sul dischetto si presenta l’ex United che porta in vantaggio i meneghini.

Siviglia-Inter: 1-1, De Jong  raddrizza la gara per gli andalusi

nerazzurrisiamonoi-romelu-lukaku-inter-siviglia...
La Presse

Il vantaggio nerazzurro non dura molto. Al 12 esimo minuto Jesus Navas va via sulla destra e crossa in mezzo. Godin perde De Yong che è bravissimo in tuffo a colpire il pallone e a trovare così la rete del pareggio per gli andalusi. 1-1 e partita apertissima.

Mani di Diego Carlos in area, Makkelie non fischia il rigore

nerazzurrisiamonoi-antonio-conte-inter-siviglia...
LaPresse

Caos al 18 esimo minuto. Barella in area di rigore cerca Lukaku ma Diego Carlos interviene (involontariamente) con la mano. Braccio che aumenta di volume, episodio quantomeno dubbio. Makkelie fa finta di nulla e non va neanche al VAR a rivedere le immagini. Veementi le proteste nerazzurre con Conte che viene ammonito. Trascorre un minuto e Young e cerca D’Ambrosio in area di rigore. L’esterno campano è bravissimo nell’inserimento, meno nella conclusione: il suo sinistro termina altissimo.

Nervosismo e ripartenze

I nerazzurri sono piuttosto nervosi. La sensazione è che Danny Makkelie, l’arbitro della gara, nel dubbio favorisca sempre gli spagnoli. Il match è vivo e combattuto. Gli andalusi hanno in mano il pallino del gioco ma l’Inter quando riparte è sempre pericolosa. Al 28 esimo Gagliardini cerca D’Ambrosio, ma la zuccata del 33 meneghino termina a lato.

Siviglia-Inter: 2-1, ancora De Jong , doppietta e vantaggio degli andalusi

nerazzurrisiamonoi-Luuk-de-Jong-inter-siviglia...
LaPresse

Al 33 esimo il Siviglia ribalta la gara. Fallo di Brozovic sulla trequarti e punizione per gli spagnoli. Banega cerca De Jong che colpisce di testa dietro Gagliardini e batte Handanovic. Doppietta per l’attaccante olandese e andalusi in vantaggio.

Siviglia-Inter 2-2: zuccata vincente di Godin

nerazzurrisiamonoi-diego-godin-inter-siviglia...
LaPresse

L’Inter torna subito in partita e trova immediatamente il pareggio. Al 36 esimo Lukaku si procura una punizione. Brozovic batte, Godin prende l’ascensore e trova la zuccata vincente. 2-2 e match più aperto che mai. Gol più o meno simile nella dinamica a quello del vantaggio di De Jong. Non succede più nulla sino all’ultimo minuto della prima frazione di gioco, quando Ocampos colpisce di testa ma Handanovic devia in angolo. Squadre negli spogliatoi per un secondo tempo che si preannuncia scoppiettante.

Partita che cambia nella ripresa

Nessun cambio nell’intervallo e ripresa che si apre con gli stessi 22 della prima frazione di gioco. Poi la prima occasione, al 50 esimo, per l’Inter. D’Ambrosio va via in fascia, Kounde anticipa Lautauro ma la palla arriva sui piedi di Gagliardini. Per il 5 nerazzurro è una sorta di rigore in movimento, ma il suo piattone rasoterra viene ribattuto alla disperata dai difensori degli andalusi. La risposta della squadra di Lopetegui è affidata Reguilon. L’esterno del Siviglia calcia di sinistro da posizione decentrata e non trova lo specchio della porta. Stessa sorte per il tiro di Young, dalla parte opposta, due minuti più tardi. Match diverso rispetto ai primi 45 minuti. Il Siviglia non pressa più a tutto campo ma cerca la giocata vincente. I nerazzurri provano invece a costruire di più.

Lukaku si divora il vantaggio

Al 64 esimo occasione enorme per la compagine italiana. Barella lancia Lukaku: il belga vola verso l’area avversaria e si trova a tu per tu contro Bounou. Il piattone del bomber nerazzurro è centrale, con l’estremo difensore che salva i suoi. Quattro minuti più tardi arriva il primo cambio della partita. Fuori uno stremato Ocampos, dentro Munir. Al 73 esimo ci provano ancora i nerazzurri, ma la punizione di Young è allontanata di pugno da Bounou.

Siviglia-Inter 3-2: autogol di Lukaku

Al 74 esimo il Siviglia passa nuovamente in vantaggio. Punizione di Banega allontanata (male) dalla difesa nerazzurra: la palla si impenna e Diego Carlos colpisce in rovesciata. La palla sembrerebbe uscire ma Lukaku, con un tocco goffo, devia di quel tanto che basta da indirizzare nello specchio della porta e ingannare Handanovic.

Moses e Sanchez non trovano il pari

Al 78 esimo Conte cambia la sua Inter. Fuori Gagliardini, Lautaro e D’Ambrosio. Dentro Eriksen, Sanchez e Moses. E gli effetti sono immediati. All’81 esimo cross dalla sinistra di Bastoni, Moses ha l’occasione per bucare gli avversari ma scivola. La palla arriva sui piedi di Sanchez che calcia in precario equilibrio. Portiere battuto ma Kounde salva sulla linea. I nerazzurri hanno un’altra occasione al 91 esimo: Brozovic cerca Candreva (entrato per Godin) ma l’esterno ex Lazio colpisce malo e il portiere degli andalusi devia in corner. Di fatto è l’ultima occasione della gara. Un Siviglia coriaceo e volitivo batte l’Inter e conquista l’Europa League.

Tutto è pronto per il match

Ore 19:46: giocatori negli spogliatoi e maglie appese. Tutto è pronto per la Finale di Europa League tra Siviglia e Inter.

L’attesa della gara

Ore 19:40: L’autobus con a bordo i giocatori dell’Inter – secondo quanto riportato da Sky Sport – è arrivato al RheinEnergie Stadion di Colonia.

Le formazioni ufficiali di Siviglia-Inter

Antonio Conte non cambia e ripropone contro il Siviglia la stessa squadra titolare schierata con Getafe, Bayer Leverkusen e Shakhtar Donetsk. In difesa quindi de Vrij con Bastoni e Godin. In mediana Barella, Gagliardini e Brozovic. Sulla destra D’Ambrosio, a sinistra Young. In attacco la LuLa. Nel Siviglia Lopetegui recupera Ocampos. A centrocampo l’ex Banega.

SIVIGLIA (4-3-3): Bounou; Navas, Kounde, Diego Carlos, Reguilon; Banega, Fernando, Jordan; Suso, De Jong, Ocampos. Panchina: Vaclik, Sanchez, Perez, Gudelj, Torres, Escudero, Vazquez, Gomez, Rodriguez, El Haddadi, En-Nesyri, Genaro. Allenatore: Lopetegui.

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lukaku, Lautaro Martinez. Panchina: Padelli, Ranocchia, Skriniar, Pirola, Biraghi, Candreva, Moses, Sensi, Borja Valero, Eriksen, Sanchez, Esposito. Allenatore: Conte.

Arbitri e designazioni arbitrali di Siviglia Inter

Arbitro: Danny Makkelie (OLA)
Assistenti: Mario Diks e Hessel Steegstra (OLA)
Quartouomo: Anastasios Sidiropoulos (GRE)
VAR: Jochem Kamphuis (OLA)
AssistentiVAR: Kevin Blom (OLA), Pawel Gil (POL), Tomasz Sokolnicki (POL)

Siviglia Inter, dove vederla in TV

Il match sarà trasmesso in diretta in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale), e sui canali Sky Sport Uno (canale 201 e 240 del satellite), Sky Sport Football (canale 203 e 242 del satellite) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251 del satellite). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.