nerazzurrisiamonoi-brozovic-marcelo-rinnovo
LaPresse
Tempo di lettura: 3 minuti

INTER VENEZIA SI GIOCA – Il Venezia è partito per Milano. Il Presidente Duncan Niederauer annuncia: “Abbiamo cinque positivi, è nostra intenzione disputare la partita contro l’Inter“. Inzaghi schiererà i titolarissimi. 

Inter-Venezia si gioca, Niederauer: “Vogliamo scendere in campo”

nerazzurrisiamonoi-duncan-Niederauer-presidente-venezia
|LaPresse

Inter-Venezia si gioca, a meno di quattro nuove positività. La notizia arriva direttamente da Duncan Niederauer, il Presidente dei lagunari. Ecco le dichiarazioni del numero uno dei veneti al sito ufficiale del club: “A partire da questa sera, dopo aver completato i test ieri e ancora questa mattina, possiamo affermare quanto segue mentre ci prepariamo per la partita in programma domani contro l’Inter. In linea con il mandato della Lega, abbiamo presentato una lista di 25 giocatori per la partita entro la scadenza di mezzogiorno di oggi. Dei 25 giocatori in questa lista, 5 risultavano positivi nel momento in cui l’abbiamo presentata. In precedenza erano stati isolati dalla squadra e ovviamente non accompagneranno il team a Milano. Coloro che si recheranno a Milano in questo momento sono tutti risultati negativi nelle ultime 24 ore. E e stasera verranno testati nuovamente come previsto dal regolamento. alvo che i risultati dei test di questa sera non dicano diversamente: è nostra intenzione disputare la partita contro l’Inter alle ore 18.00 del 22 gennaio come da programma. Siamo una società che rispetta le regole e il campionato, e i nostri giocatori sani sono pronti a lottare e a dare il meglio domani sera. La squadra che schiereremo è forte ed è pronta a rappresentare il Venezia FC come i leoni che siamo”. Il nuovo regolamento prevede il rinvio di una partita con 9 giocatori positivi.

Inzaghi non rinuncia a Brozovic

nerazzurrisiamonoi-brozovic-marcelo-rinnovo
LaPresse

Dopo il turnover contro l’Empoli, Inzaghi torna all’antico. Col Venezia in campo la miglior formazione possibile. Il mister piacentino lancerà quindi dal primo minuto Handanovic in porta, con Skriniar, de Vrij e Bastoni in difesa. Perisic a sinistra, Dumfries a destra, Barella, Calhanoglu e Brozovic (squalificato nell’ultima gara di Coppa Italia e ora in diffida per il campionato) a centrocampo. In attacco Dzeko e uno tra Sanchez e Lautaro. L’argentino, che come il centrocampista croato con una ammonizione salterebbe il Derby di Milano, potrebbe comunque partire titolare, anche se il compagno di reparto cileno sembra essere particolarmente in palla.

Sensi potrebbe restare, Salcedo tornare

nerazzussiamonoi-inter-stefano-sensi-nazionale
LaPresse

Gli esami a cui si è sottoposto Correa hanno evidenziato una distrazione ai flessori della coscia sinistra. Tra due settimane i nuovi esami. Ma ovviamente il pieno recupero del giocatore avverrà successivamente. Ecco quindi che saranno giorni di riflessione all’Inter. Con Sensi che potrebbe anche restare. Inzaghi dopo il 3-2 sull’Empoli era stato chiarissimo: “Me lo tengo stretto”. Col giocatore che però vorrebbe avere maggiore minutaggio e la Sampdoria che non ha ancora perso le speranze di poter contare sull’ex Sassuolo. Intanto Eddie Salcedo, che a La Spezia non sta avendo molto spazio, potrebbe tornare all’Inter ed essere subito girato in prestito al Cagliari. Vista però la particolare situazione dei nerazzurri, non è da escludere a priori che venga inserito in rosa come quinto attaccante (com’era stato con Satriano).

Rispondi