Martinez: "Non pensiamo alla Juventus, ma a giocarci il trofeo"

21 Gennaio 2024
- Di
Vincenzo Zurzolo
L'attaccante e capitano dell'Inter Lautaro Martinez esulta per una vittoria
Tempo di lettura: 2 minuti

NAPOLI INTER MARTINEZ - L'attaccante e capitano dell'Inter Lautaro Martinez, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana contro il Napoli.

SEGUI NERAZZURRISIAMONOI.IT ANCHE SU FACEBOOK

Martinez vuole vedere l'Inter della gara con la Lazio

"Non è importante chi fa gol, ma sviluppare il gioco dell'altro giorno; è stata una grande gara da parte di tutti. Bisogna andare in questa direzione, stiamo facendo un percorso di alto livello. Bisogna proseguire così, lavorando. Avremo una sfida importante, contro un avversario di livello. Dobbiamo recuperare le energie per fare una grande partita e centrare l'obiettivo".

Sul suo valore

"Lavoro ogni giorno per migliorare, per aiutare i compagni e rendere felici i tifosi, per raggiungere obiettivi con questa grande squadra. Mi sento ad un livello alto, sto lavorando moltissimo, ma non devo essere io a dire dove mi trovo in questo momento. Do il massimo per l'Inter e i compagni".

Il pericolo degli impegni ravvicinati

"Bisogna pensare sempre alla gara successiva. Sappiamo che da qui alla fine sarà un periodo complicato, abbiamo sfide importanti davanti. Siamo tutti pronti: il mister lo sa, tutti sono pronti a entrare, decide lui gli 11 che iniziano e i 5 che entrano. Stiamo tutti bene: il gruppo è unito, sappiamo cosa fare in campo, è importante recuperare energie e preparare la sfida che abbiamo davanti".

La felicità degli attaccanti di giocare in questa squadra

"Noi attaccanti siamo molto felici, abbiamo molte chances per segnare, è merito della squadra, a partire dal portiere. Vuol dire che stiamo lavorando bene, abbiamo un'idea di gioco chiara, in partita facciamo quello che prepariamo in allenamento. Quando hai più occasioni hai più possibilità di vincere".

Il senso della parola "divertimento"

"È una cosa bella, è ciò che fai da bambino quando inizi a giocare. Siamo tornati a essere bambini in campo: ci divertiamo, sembra di giocare fra amici, il gruppo va nella stessa direzione. Questo non deve essere motivo di relax, ma deve motivarci a proseguire così. Sono felice di tutti i miei compagni".

Sulla Juventus

"Io penso alla nostra gara di domani; è importante per noi il trofeo che ci giochiamo, è uno dei nostri obiettivi della stagione. Pensiamo al Napoli, soltanto a questo".

Sul rinnovo

"Firma al ritorno in Italia? Non so, stiamo lavorando con il club, sono felice qui. Penso alla gara di domani, dopo penserò a tornare a Milano dai miei figli, mi mancano molto".

Com'è cambiato il modo di giocare con Thuram

"Non soltanto con lui, ma con tutti quelli con cui gioco. Cerco di vedere cosa fa lui per non ripetere lo stesso movimento e lo stesso lavoro. Sono felice: da quando sono all'Inter ho avuto compagni di grande livello, per me è fondamentale, cerco di imparare da loro. Mi danno la spinta per alzare il livello ogni giorno".

La possibilità di bissare la Supercoppa dello scorso anno

"Sarà importante, siamo i campioni in carica di questa coppa, la vinciamo da due anni, vogliamo riportarla a Milano. Per noi è un obiettivo: siamo qui, abbiamo fatto una grande semifinale, manca l'ultimo passo".

Seguici Su

Advepa - 3D for BusinessMr. Sgravo - discord Specialist by Sgravotech
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram