Moratti: "Lukaku mi sta sorprendendo. Avrei voluto Insigne all'Inter. Ibrahimovic? Invecchia come il vino..."

23 Novembre 2020
- Di
Redazione NR
Categorie:
nerazzurrisiamonoi-inter-moratti-massimo-inter-intervista
Tempo di lettura: < 1 minuto

MORATTI INTERVISTA - La famigerata denominazione Pazza Inter nacque proprio sotto la sua gestione: inevitabile dunque che all'indomani della clamorosa rimonta vincente contro il Torino, Massimo Moratti, ventennale Presidente nerazzurro, sia stato intervistato sull'andamento del campionato. Come di consueto, il figlio del grande Angelo non si è fatto mancare una dissertazione su un giocatore che avrebbe voluto nella sua Inter. Vediamo di chi si tratta.

L'intervista a Moratti: la lotta Scudetto e quel sogno chiamato Insigne

"Insigne? Mi sarebbe piaciuto averlo nell’Inter, ha un talento che mi ha conquistato. Questo campionato è strano, difficile fare previsioni, ma la Juve fa più paura. Ibra è come il vino. Più invecchia più migliora. Ieri ha detto che avrebbe deciso la partita e lo ha fatto. All’Inter ci ha fatto vincere tre Scudetti e questo non lo dimenticherò mai. Scudetto? Terrei d’occhio anche Napoli e Roma. I giallorossi sono molto sottavalutati o almeno lo erano all’inizio della stagione. I capitolini stanno facendo molto bene, guidati da un ottimo Fonseca. Il Napoli ha un grande attacco e Gattuso è bravo a metterli insieme".

Le parole su Lukaku

"Lukaku per me è una sorpresa. Non pensavo che potesse fare così bene. Il belga è un calciatore molto umile".

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business

Interviste

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram