nerazzurrisiamonoi-inter-ruiz-fabian-inter-napoli-coppa-italia
Getty Images
Tempo di lettura: 4 minuti

INTER-NAPOLI 0-1 – In una partita sostanzialmente brutta e priva di grandi occasioni da gol, il Napoli si impone per 1-0, grazie al gol di Fabian Ruiz, ed ipoteca così la Finale di Tim Cup. Il prossimo 5 marzo al San Paolo la semifinale di ritorno.

Tornano Sensi e Lautaro, Eriksen in panchina, gioca Lukaku. Out Esposito, infortunato

nerazzurrisiamonoi-sensi-stefano-inter
Getty Images

Nell’undici anti Napoli, come preannunciato da Nerazzurrisiamonoi, Antonio Conte lancia dal primo minuto Bastoni in difesa, Biraghi a sinistra, Moses a destra e in attacco ecco nuovamente Lautaro Martinez. A centrocampo torna Sensi, Eriksen si accomoda nuovamente in panchina. In attacco niente riposo per Lukaku, che parte titolare. Out l’infortunato Esposito, le cui condizioni verranno valutate la prossima settimana.

Inter-Napoli: buon inizio nerazzurro, ma ottima occasione per Mertens

Buona partenza dell’Inter che dopo appena 50 secondi potrebbe colpire in contropiede ma il cross di Moses non perviene a Lukaku a centro area. Al secodo minuto incredibile giallo per Skirniar: Calvarese non fischia nulla, l’Inter butta fuori il pallone e il Direttore di gara estrae il cartellino nei confronti dello slovacco per un intervento su Elmas: decisione quantomeno discutibile. Poco meno di 4 minuti più tardi è ancora il nigeriano protagonista: questa volta il passaggio dell’ex Chelsea raggiunge il compagno di squadra, nello specifico Brozovic: il croato prova a piazzare la palla ma Ospina blocca addirittura la sua conclusione. La prima grande occasione della partita tuttavia è di marca partenopea, Callejon dalla destra trova Mertens: il tiro del belga, da ottima posizione, finisce di poco alto sulla traversa.

Inter-Napoli: squilli di Lautaro, out la punizione di Biraghi

nerazzurrisiamonoi-inter-barella-mertens-inter-napoli-coppa-italia
Getty Images

Al 16 esimo Lautaro recupera palla dopo un errore di Elmas, ma il suo tiro fa il solletico a Ospina. Due minuti più tardi l’argentino, su cross di Biraghi, colpisce di spalla, e non di testa, sciupando una potenziale occasione da gol. Al 24 esimo cross di Ruiz su cui Skriniar, Moses e Padelli mancano l’intervento. Biraghi, su punizione. al 28 esimo, prova a dare una scossa al match: tiro a lato e Ospina che non si sporca nemmeno i guantoni. Quattro minuti più tardi Elmas fa secco Moses, ma il suo cross, sul quale Padelli non riesce a intervenire, viene spazzato in corner da Skriniar.

Padelli salva su Zielinski nel recupero del primo tempo

nerazzurrisiamonoi-inter-padelli-daniele-zielinski-piotr-coppa-italia
Getty Images

Di fatto la prima frazione di gioco è soporifera e non accade praticamente nulla, fino al 47 esimo, quando Zielinski si trova a tu per tu con Padelli. Il centrocampista polacco cerca il tocco sotto, ma il portiere nerazzurro resta in piedi e neutralizza il tentativo dell’avversario. Dopo pochi istanti termina il primo tempo. Si va al riposo sullo 0-0.

Inter-Napoli, via al secondo tempo con D’Ambrosio per Skriniar

Solo un cambio nei 22 effettivi al rientro in campo. D’Ambrosio prende il posto di Skriniar, ammonito dopo due minuti di gioco. Per il resto formazioni invariate. Per un inizio di ripresa in cui l’Inter sembra un po’ più intraprendente, il Napoli si difende con ordine. Come al 50 esimo minuto, quando Lukaku, per la prima volta durante il match, colpisce di testa e colpisce verso la rete: Ospina para senza problemi.

Inter-Napoli: 0-1, Fabian Ruiz porta in vantaggio il Napoli

nerazzurrisiamonoi-inter-ruiz-fabian-inter-napoli-coppa-italia
Getty Images

Il Napoli passa in vantaggio al 58 esimo minuto. I partenopei partono in contropiede ma la difesa nerazzurra chiude bene gli spazi a disposizione degli attaccanti campani. Ecco così che la palla arriva a Fabian Ruiz, che si coordina, porta la palla sul sinistro, converge verso il centro e calcia da fuori area trovando l’angolino alla destra di Padelli. Il portiere dei nerazzurri non ci arriva i campani passano così in vantaggio.

Fuori Sensi, dentro Eriksen. Conte protesta e si becca il giallo

L’Inter va alla ricerca del pareggio: il tiro di Lautaro al 62 esimo esce di poco. Quattro minuti più tardi Eriksen prende il posto di un impalpabile Sensi. Poco dopo Di Lorenzo rischia l’autogol ma anticipa Lukaku. Risultato che resta invariato. Con Conte che protesta per alcune scelte arbitrali e si prende il giallo da Calvarese al 70 esimo.

Inter col 4-3-3, Lukaku non riesce a segnare

Al 72 esimo Eriksen sfiora il primo goal con la maglia nerazzurra. Il danese, servito al limite dell’area, scaglia un potente sinistro che non va lontano dall’incrocio dei pali. Un minuto più tardi dentro Sanchez per Moses: Inter col 4-3-3. E subito nerazzurri pericolosissimi: Lautaro va via a Demme e crossa per Lukaku: il belga non riesce a risolvere la mischia e Ospina si ritrova la palla nelle mani.

L’Inter ci prova, ma solo con conclusioni da lontano

All’83 Sanchez, servito da Erisken, non riesce a calciare. Due minuti più tardi la conclusione di Lautaro viene respinta, mentre quella successiva del danese viene sporcata in angolo.

D’Ambrosio sfiora il pareggio all’ultimo secondo

Al 90 esimo Biraghi crossa in area, D’Ambrosio prende il tempo ad Elmas e viene sfiorato dal macedone: il laterale nerazzurro chiede il rigore ma né Calvarese, né il VAR intervengono. All’ultimo secondo di gioco è lo stesso laterale campano, su sponda di Lukaku, ad impegnare Ospina e a sfiorare il pareggio, per l’unica vera grande occasione dei nerazzurri di tutta la partita. Il Napoli sbanca San Siro e vede così finale di Tim Cup.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments