Inter-Ludogorets non è a rischio: ipotesi porte chiuse. E il club bulgaro chiede informazioni alla Uefa

23 Febbraio 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTER LUDOGORETS CORONAVIRUS - L'emergenza Coronavirus ha colpito anche la Serie A, con ben quattro partite rinviate: Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari e Torino-Parma. I nerazzurri torneranno ad allenarsi oggi, in vista del match di Europa League di giovedì sera contro il Ludogorets. Partita che, nonostante si giochi a San Siro, non sembrerebbe a rischio.

Ludogorets, richiesta alla Uefa

Come riportato sul suo sito ufficiale, il Ludogorets ha chiesto ufficialmente maggiori informazioni sul da farsi alla Uefa. Sono infatti circa 600 i tifosi bulgari che hanno già acquistato i biglietti per la partita e quelli aerei e il club biancoverde vorrebbe sapere quanto prima se la partita si giocherà o meno così da avvertire i suoi sostenitori. In più, il Ludogorets ha annunciato che collaborerà con le autorità diplomatiche bulgare sulla situazione in Italia.

Coronavirus, Inter Ludogorets non è a rischio

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, difficilmente la Uefa procederà con un rinvio considerando anche i tempi stretti della competizione. Si fa così avanti la strada di una partita a porte chiuse, per evitare il contatto tra i tifosi che potrebbero parte al match.

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram