Inter, colmato il gap con la Juventus: i differenti margini di manovra sul mercato

12 Gennaio 2021
- Di
Redazione NR
nerazzurrisiamonoi-inter-appiano-gentile-raduno
Tempo di lettura: 2 minuti

INTER JUVENTUS MERCATO - Spesso è stato lo stesso Antonio Conte a tracciare la strada da seguire per portare l'Inter ai vertici del calcio italiano ed europeo: "Il modello è la Juve: colmare il gap coi bianconeri è il primo step verso il percorso di crescita". Potremmo più o meno riassumere così, usando le parole del tecnico salentino, gli intendimenti di società e staff tecnico. La missione, almeno a leggere i meri dati statistici riportati stamane da La Gazzetta dello Sport, sembra compiuta. Pur attribuendo alla Juve i tre punti del match di campionato da recuperare col Napoli, le due squadre dall'inizio della stagione 2019-20 hanno fatto gli stessi punti. Certo, a Torino lo scorso anno è arrivato lo Scudetto mentre i nerazzurri si sono dovuti accontentare del secondo posto. Ma il famoso gap di cui parlava Conte - citato anche dopo le sconfitte nei due scontri diretti - può dirsi colmato. L'ex tecnico bianconero ha ereditato una situazione che vedeva i nerazzurri rendere 21 punti di distacco: dati inequivocabili figli del campionato appena concluso.

Inter, sul campo il passo è quello della Juventus

Se da una parte fa ben sperare la ritrovata competitività dell'Inter -figlia anche e soprattutto di un mercato esplosivo, quello della scorsa stagione, che portà a Milano Lukaku, Barella, Sensi ed Eriksen, ndr - gli scenari dell'immediato presente appaiono più foschi. Ne è un esempio la sessione invernale di mercato appena iniziata. L'Inter ha praticamente abbandonato qualsivoglia obiettivo in entrata- L'imperativo è vendere. Sempre il quotidiano rileva come dopo l'acquisto di Hakimi siano stati investiti sul mercato solo 4 milioni: 2,5 per Darmian e 1,5 per Kolarov. I dati dell'ultimo bilancio - il disavanzo è salito a 102 milioni - già pesanti di loro, tenderanno a peggiorare. L'assenza totale dei ricavi stadio e la prematura uscita dalle coppe europee sono i macigni alla base della crisi finanziaria della società. Nonostante le smentite di rito, il fondo di private equity BC Partners avrebbe già avviato i contatti col Presidente Zhang. All'orizzonte ci sarebbe addirittura un posssibile cambio di proprietà.

Il mercato della Juve

Diversa, molto diversa, in questo senso la situazione in casa Juve: sebbene anche a Torino sia stato posto un freno agli investimenti top, prosegue spedita la campagna dei giovani acquisti. Rovella - già obiettivo nerazzurro - e Dabo sono praticamente giocatori bianconeri. Paratici e soci seguono con interesse anche Gianluca Scamacca, giovane di belle speranze di proprietà del Sassuolo. Al momento la corsa ai giovani talenti, con le relative possibili aste che potrebbero scatenarsi, non può vedere alcuna partecipazione nerazzurra.

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business

Interviste

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram