nerazzurrisiamonoi-inter-di-canio-paolo-intervista
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

DI CANIO INTERVISTA CONTE – Paolo Di Canio, noto opinionista Sky, ha parlato ieri sera sull’argomento del momento: lo sfogo di Conte contro la società nerazzurra. Ecco la sua interpretazione dei fatti.

Di Canio sulle parole di Conte

“Già in passato avevo detto che una società non accetta esternazioni del genere e che anche i giocatori possono stufarsi. Quello di ieri è uno strappo importantissimo, con Suning parliamo di un’azienda importante a livello mondiale. Prima Moratti poteva chiudere un occhio, questi invece non chiudono proprio niente. Non so perché l’abbia fatto, ma è stato di una pesantezza unica. Ripeto, non so perché l’ha fatto, i modi e i tempi sono gravi. Dovessero continuare insieme, lo strappo comunque c’è stato e la cicatrice resterà. Anche se le cose dovessero migliorare queste frasi torneranno fuori”.

Uno dei possibili nodi di frizione: Messi

“Voi pensate che l’Inter non abbia davvero il sogno Messi, magari per competere con la Juve a livello di brand? E aggiungo: voi pensate che se Messi gli fosse stato proposto, Conte lo avrebbe voluto? Io sono convinto di no, perché è talmente concentrato e attento al fatto che venga riconosciuto il suo lavoro, che avrebbe paura che si parlasse troppo di Messi“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.