Conte: "Partita equilibrata, presi due gol evitabilissimi. Nel primo tempo sembravamo impauriti"

17 Febbraio 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO INTER CONTE - Deluso ed anche un po' piccato Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport nel post partita dell'amara trasferta dell'Olimpico. L'Inter è stata rimontata e battuta proprio nella partita che avrebbe dovuto vincere per tenere il passo della Juventus. Ecco le parole del tecnico salentino.

Conte, le parole dopo Lazio-Inter

"La prestazione c’è stata, il risultato non mi piace e il modo in cui abbiamo concesso i gol. Abbiamo regalato due gol alla Lazio. Non siamo stati impeccabili e in queste partite i margini d’errore e i dettagli sono decisivi. Sui gol abbiamo commesso grosse ingenuità. Fa parte del processo di crescita, i ragazzi devono continuare a lavorare per essere più sereni in queste situazioni. Veniamo da prestazioni in cui siamo stati rimontati, come a Barcellona e a Dortmund: le avevi in pugno e poi hai perso. Dobbiamo fare un percorso e i ragazzi devono lavorare per cercare di affrontare tutte le situazioni nella giusta maniera. Nel primo tempo sembrava fossimo impauriti: ma c’è stato grandissimo impegno e ringrazio comunque i miei giocatori".

Ancora sulle cause della sconfitta contro la Lazio

"Stiamo cercando di dare fastidio in testa alla classifica: essere arrivati a questo scontro diretto in questa maniera deve renderci orgogliosi, ma c’è strada da fare per dare fastidio. La partita è stata molto equilibrata, c’erano due squadre con un’idea precisa che hanno cercato di vincere. E’ stata sfalsata da due gol evitabilissimi: dobbiamo migliorare. Il primo gol? Non voglio entrare nel dettaglio, ma dobbiamo essere più sereni. Ci facciamo prendere troppo dalla frenesia, dobbiamo affrontare le situazioni con freddezza. I ragazzi hanno margini importanti: ci devono mettere del loro per migliorare".

Conte su Eriksen, anche oggi partito dalla panchina

"Eriksen? La prima cosa è sempre l’equilibrio: e devi mettere giocatori che lo concedano. La squadra non si cambia con un giocatore, siamo rrivati qui senza Eriksen: dobbiamo stare sereni, stiamo cercando di inserire al meglio i nuovi. Dobbiamo continuare a lavorare senza pensare che questo o quell’altro possa cambiare la situazione".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram