Cagliari, Nainggolan: "Sono contento a metà: rispetto l'Inter, ma mi hanno trattato come un giocattolino..."

26 Gennaio 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: < 1 minuto

CAGLIARI NAINGGOLAN - Radja Nainggolan, proprio lui. L'uomo che con il suo gol ha consentito all'Inter di partecipare alla Champions 2019-20, e successivamente escluso dal progetto tecnico nerazzurro, ha punito l'Inter con un gol che fa male. Alla classifica, alle ambizioni di Conte, e probabilmente anche alle opzioni future, visto che l'epsulsione di Lautaro Martinez sarà probabilmente punita con almeno due giornate di squalifica. Derby a serio rischio dunque per il Toro. il Ninja invece gongola. Ma a metà. Ecco le sue parole rilasciate al bordocampista di DAZN alla fine del match di San Siro.

Nainggolan su Inter Cagliari

"Abbiamo fatto la partita dall’inizio con personalità. Alcuni episodi sono stati pure a sfavore: niente contro l'Inter, ma alcuni episodi sono da rivedere. Non solo il gol, anche l'espulsione: prima si deve fermare e vedere queste cose. Abbiamo comunque fatto una grande partita e meritato il pareggio".

Sulla sua turbolenta estate, culminata con la cessione

"Io ho rispetto per l'Inter, però mi sentivo trattato come un giocattolino. Sono contento per il gol e un po’ no, auguro il meglio ai miei ex compagni. Sono andato a salutarli tutti prima e dopo la gara".

Sul compagno di squadra Simeone

"A Simeone ho detto che ha fatto una grande partita. Gli manca il gol anche perché è troppo generoso, ma è bravo, si sta allenando alla grande, prima o poi il gol arriverà di nuovo".

Nainggolan sul suo futuro

"Futuro? E chi lo sa! Sono concentrato e mi sto divertendo un sacco: stiamo lottando per qualcosa di speciale".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram