Allarme Coronavirus, Malagò: "Giusto fermare lo sport nelle zone a rischio"

22 Febbraio 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS MALAGÒ – È ufficialmente scattato l’allarme Coronavirus in Italia. Sono diventati due i casi di decesso accertati, con 30 casi di contagio di cui 27 in Lombardia. Ed il bollettino è in continuo aggiornamento. Il Presidente del CONI Giovanni Malagò è stato intervistato da Sky a proposito della suddetta emergenza e delle competizioni sportive che sono state annullate nelle zone a rischio. Ecco le sue parole.

Malagò e l'emergenza Coronavirus

"Sono in contatto con le autorità che hanno il dovere di prendere delle iniziative. Ovviamente parlo di autorità governative e di rappresentanze locali. Se un sindaco fa un certo tipo di ordinanza, lo sport di deve adeguare. Sono in contatto costante con il ministro Spadafora. Se ci sono delle competizioni in un luogo dove ci sono dei casi certi, è ovvio che lo sport si debba fermare".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram