UFFICIALE Serie A, il Giudice Sportivo infligge lo 0-3 a tavolino alla Roma per il match col Verona: le motivazioni

23 Settembre 2020
- Di
Redazione NR
Categorie:
nerazzurrisiamonoi-inter-diawara-amadou-roma-giudice-sportivo
Tempo di lettura: 2 minuti

SERIE A GIUDICE SPORTIVO VERONA ROMA - La Serie A 2020-21 si è aperta con un caso disciplinare che ha pochi precedenti. Nel match del Bentegodi di sabato scorso tra Verona e Roma, valido per la prima giornata di campionato, la società giallorossa avrebbe commesso un'irregolarità nella compilazione della lista giocatori consegnata alla Lega Calcio. Amadou Diawara, centrocampista del ’97, era stato inserito nella lista dei 25 giocatori a inizio stagione come Under 22. Il 17 luglio però, il giocatore ha compiuto 23 anni, e quindi non sarebbe più stato da considerare un under, ma un over. Questo cambio non è stato effettuato, di conseguenza Diawara non sarebbe potuto scendere in campo. Il tecnico Fonseca invece lo ha fatto partire titolare nel match suddetto. Inevitabile la decisione del Giudice Sportivo, che ha ufficializzato il 3-0 a tavolino per la società scaligera. La Roma ha già annunciato che presenterà ricorso contro la decisione assunta. Di seguito il comunicato ufficiale.

Il comunicato del Giudice Sportivo su Verona Roma

"Il Giudice sportivo, letti gli atti relativi alla gara Soc. Hellas Verona e Soc. Roma e considerato che la società Roma ha impiegato un calciatore non iscritto nella “Lista dei 25” comunicata a mezzo PEC in data 14 settembre 2020 alle ore 12.14, nonostante fosse divenuto un “over 22”, in violazione dunque del divieto di utilizzo di cui al punto 8 del Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A del 20 novembre 2014 come successivamente modificato con Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 76 del 21 giugno 2018; ritenuto, pertanto, di dover applicare la sanzione della perdita della gara prevista al punto 9 del detto Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A; P.Q.M. delibera di sanzionare la Soc. Roma con la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3".

Le dichiarazioni del Presidente Federale Gravina

"Ci sono poche speranze per un eventuale ricorso. C’è stata l’applicazione di una norma molto chiara, ma lasciamo ogni valutazione ai giudici che sono molto attenti e preparati e possono dare un giudizio più preciso". Queste le parole del Presidente della FIGC Gravina, rilasciate a margine del premio Colaucci, sulle possibilità che venga accolto il ricorso dei giallorossi.

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business

Interviste

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram