Thuram: "Papà non voleva giocassi a calcio...poi si è arreso"

11 Dicembre 2023
- Di
Francesco Alessandro Balducci
Categorie:
Marcus Thuram Inter maglia intervista
Tempo di lettura: < 1 minuto

THURAM INTER - Marcus Thuram, attaccante e numero 9 dell'Inter, è stato ospite di Andrea Ranocchia nel suo nuovo podcast, Frog Talks. Molti gli anedotti raccontati dal classe 1997 francese, che è alla sua prima esperienza assoluta in Italia.

SEGUI NERAZZURRISIAMONOI.IT SU FACEBOOK

Le parole di Thuram su Inter-Borussia M'gladbach 2-2

"Meno male che in quella partita era vuoto (partita giocata durante l'emergenza Covid, ndr), non avremmo mai fatto 2-2. Se fosse stato pieno sarebbe finita diversamente. Uno stadio incredibile, giocare la prima partita col Monza mi ha dato un'emozione incredibile".

Quando non fu riconosciuto a San Siro prima della partita

"C'era la conferenza stampa il giorno prima della partita. Ero stato scelto io per andare con il mister e avevamo le mascherine, che non potevo togliere. Mi chiedono il passaporto e non ce l'ho, gli dico che sono Marcus Thuram e gli addetti alla sicurezza dello stadio non mi credono. Allora sono andato su Google, mi sono cercato e gli ho fatto vedere. Ho dovuto togliere la mascherina, mi ha riconosciuto e sono entrato. Sommer? Lui aveva il passaporto invece".

Sulla volontà del padre

"Non mi ha mai messo pressione adosso. Inizialmente non voleva che giocassi a calcio, a 12-13 anni si è arreso perché ero bravo e allora ha iniziato ad aiutarmi e darmi consigli: è molto severo, non mi dice mai quando ho fatto bene e non mi riempie di complimenti. Forse è proprio questo che mi ha aiutato a crescere ed imparare".

SEGUI NERAZZURRISIAMONOI.IT SU TWITTER

Seguici Su

Advepa - 3D for BusinessMr. Sgravo - discord Specialist by Sgravotech
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram