erazzurrisiamonoi-karim-benzema-real-inter...
|La Presse
Tempo di lettura: < 1 minuto

REAL MADRID – E’ un Real Madrid in emergenza quello che inizia una settimana chiave per il suo futuro in Liga e Champions. Oggi nel campionato spagnolo se la vedrà con il sorprendente Villarreal di Emery, secondo in classifica, mentre mercoledì come sappiamo bene affronterà l’Inter nella quarta giornata della fase a gironi. Tutto questo in una situazione davvero problematica.

Real Madrid, la situazione

Non basta l’infortunio capitato a Sergio Ramos durante Spagna-Germania: Eder Militao e soprattutto Casemiro non sono stati infatti convocati e potrebbero rimanere a guardare anche contro i nerazzurri. C’è poi da fare i conti anche con una nuova positività al Coronavirus, quella di Luka Jovic, risultato positivo in seguito all’ultimo tampone effettuato stamattina al rientro dalla Serbia dove mercoledì ha giocato contro la Russia, segnando anche una doppietta. Ok, non stiamo certo parlando in quest’ultimo caso di un titolarissimo, anzi. Il vero problema è che anche il vero numero 9 blancos è a rischio. Stiamo parlando di Benzema, che ancora accacciato dopo un problema accusato due settimane fa, ieri non si è ancora allenato in gruppo. L’unica buona notizia per le merengues è il recupero di Eden Hazard.

Le parole di Zidane

Zinedine Zidane in conferenza si è sfogato. “Non entrerò nel dibattito sulle nazionali. Posso solo dire, pensando alla salute dei giocatori, che il calendario è troppo denso di impegni. Non si fermano mai, e non parlo solo della mia squadra. Sono preoccupato per tutte queste partite. Ne ho parlato con alcuni colleghi, per provare a cambiare qualcosa. La cosa peggiore per un allenatore è avere tanti infortunati, ma la buona notizia è che finalmente lavoriamo al completo, òa cattiva è che ci sono diversi infortunati”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.