nerazzurrisiamonoi-lautaro-martinez-inter-sampdoria...
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTER RADELLI LAUTARO – La pista che portava Lautaro Martinez al Barcellona si è raffreddata, ma non è ancora del tutto chiusa. A parlare del futuro del Toro e delle sue qualità, è stato, in una intervista a AS, Fabio Radaelli coordinatore delle giovanili del Racing che decise di portare l’attaccante nell’Academia.

Inter, Radaelli su Lautaro

“Credo che Lautaro potrebbe giocare anche insieme a Suarez che è un magnifico attaccante. Penso che come possa giocare nell’Argentina con Aguero e Messi possa farlo al Barcellona con Leo e Luis. Lautaro è il capocannoniere della Seleccion da quando è arrivato Scaloni. Ha giocato con Messi, che è il migliore al mondo e, per noi argentini, è un alieno. Certo, quando si gioca con il migliore, si migliora in tutto. Leo dà potere a tutti, è un giocatore eccezionale”.

Sull’Inter

“Quella di Lautaro è stata una delle operazioni più importanti fatte nel calcio argentino e hanno capito che la soluzione migliore era l’Inter. Un club che è una potenzia mondiale. In questa storia hanno avuto grande importanza Milito e Zanetti che sono figure importanti per i nerazzurri. Sono stati fondamentali nella decisione del ragazzo di accettare Milano come destinazione. Penso sia simile a Esnaider, ma a volte somiglia anche ad Aguero. Ha pure qualcosa di Milito perché sanno usare entrambi i piedi, perché sono dei leader e sanno dare continuità al gioco uscendo dall’area di rigore”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.