Potenza, è morto un tifoso investito dall'auto degli ultrà rivali. Vardé (Prefetto): "Atto premeditato, va dato un segnale forte"

20 Gennaio 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: < 1 minuto

POTENZA ULTRÀ TIFOSO MORTO - Allucinante. Non ci sono parole per descrivere quanto accadutro ieri nei pressi della stazione di Vaglio Basilicata, vicino Potenza. Un tifoso della Vultur Rionero (campionato d'Eccellenza), è morto investito da un'auto su cui viaggiavano alcuni tifosi del Melfi, squadra storicamente rivale del Vultur. La vittima si chiama Fabio Tucciarello, 39 anni, di professione operaio. Un'altra persona, sempre vittima dell'agguato, è stata trasportata d'urgenza in ospedale ed operata per le fratture riportate a braccio, avambraccio e gamba. La Polizia ha condotto in carcere il conducente dell'auto, un 30enne tifoso del Melfi, che ha investito i supporters della Vultur ed ha successivamente arrestato 24 persone, ultrà della stessa Vultur.

Il Prefetto di Potenza chiede provvedimenti forti

Annunziato Vardé, il Prefetto di Potenza, nel corso del Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico riunitosi dopo la morte del tifoso, ha tuonato: "Le squadre si devono impegnare a isolare i tifosi violenti. Si è trattato di un agguato premeditato, un episodio gravissimo e inaudito. Stamattina è stato valutato di dare una risposta per isolare i tifosi violenti, perché evidentemente non bastano i servizi di ordine pubblico. Il fatto non si è verificato in prossimità di uno stadio né tra le tifoserie di due squadre che si sarebbero dovute affrontare ieri. Sarà valutata caso per caso, partita per partita, la possibilità di vietare le prossime trasferte delle due tifoserie. Va valutato anche il ritiro delle due squadre dal campionato di Eccellenza".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram