Petrachi: "Alla Roma erano convinti di chiudere con Conte"

17 Novembre 2020
- Di
Redazione NR
Categorie:
nerazzurrisiamonoi-antonio-conte-benevento-inter...
Tempo di lettura: < 1 minuto

PETRACHI - Non è un mistero che prima di firmare con l'Inter Antonio Conte è stato vicino ad altre squadre. Nei giorni scorsi si è parlato con Galliani del mancato approdo al Milan ma è risaputo che l'attuale allenatore dell'Inter è stato ad un passo dalla Roma. Sembrava tutto fatto, con l'addio al Chelsea, ma poi è arrivata l'offerta nerazzurra e il resto è storia. Gianluca Petrachi, ormai ex dirigente giallorosso, ha confermato la trattativa, ritornando poi con la mente a quei giorni nella Capitale.

Le parole di Petrachi

"Ho letto tante chiacchiere sul tema. Alla Roma erano davvero convinti di chiudere con Conte. Veniva da un anno difficile, le beghe legali con il Chelsea. Era voglioso di sfide nuove. Che cos'è mancato? È una trattativa che non ho seguito. Non ero ancora alla Roma. Posso immaginare che Antonio non si sia sentito abbastanza rassicurato. Forse, se avesse parlato direttamente con Pallotta le cose sarebbero andate diversamente. Antonio è diverso da me, io sono un sentimentale, lui è più razionale. Non ha visto, credo, una forte società alle spalle. Fonseca? La Roma voleva un allenatore italiano. Saltato Conte, ho saputo successivamente che hanno parlato con Gasperini, Sinisa Mihajlovic e De Zerbi".

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram