Marotta sbotta e difende la sua Inter. Tra nazionali e tamponi l'ad nerazzurro dice la sua

14 Novembre 2020
- Di
Redazione NR
Categorie:
nerazzurrisiamonoi-giuseppe-marotta-inter-bayer-leverkusen1...
Tempo di lettura: < 1 minuto

RASSEGNA STAMPA MAROTTA - Beppe Marotta in questo inizio di stagione diverse volte ha difeso la sua società dai vari attacchi. Come ricorda l'edizione odierna del quotidiano Tuttosport questa situazione porta la memoria a dieci anni fa quando Mourinho definì gli attacchi come il rumore del nemico. Dall'arrivo dello stesso amministratore delegato e Conte l'Inter ha alzato notevolmente l'asticella. Marotta non si è risparmiato le critiche sulla questione nazionali e tamponi.

Le critiche dell'ad nerazzurro

Le polemiche con il ct Reuda del Cile per il caso Sanchez non sono mancate. Marotta avrebbe preferito che i giocatori colpiti da problemi fisici non sarebbero scesi in campo, Martinez in Belgio lo ha ascoltato, infatti, Lukaku non ha giocato nell'impegno contro la Svizzera. I tamponi sono un altro argomento che l'Inter non ha ben digerito, il caso Hakimi ne è un esempio. Le prese di posizioni dell'Asl che hanno bloccato i giocatori solo di varie squadre non è stata presa bene dalla società nerazzurra. La proposta di Marotta è l'introduzione di un centro di laboratori unici per i 20 club di Serie A.

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram