Marotta: "Guardando il calendario, sono molto preoccupato. Serve criterio univoco"

29 Febbraio 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTER JUVENTUS RINVIO MAROTTA - La Lega Serie A ha deciso di rinviare cinque partite di questa 26esima giornata di campionato. E tra queste c'è anche Juventus-Inter, inizialmente in programma a porte chiuse. A commentare tale decisione dell'ultimo momento, ai microfoni di Sky Sport, è stato il dirigente nerazzurro Beppe Marotta.

Rinvio Juventus Inter, le parole di Marotta

"Come cittadino, essendo una situazione di emergenza, ho grande rispetto dei provvedimenti a tutela della salute di tutti. Da dirigente sportivo, però, sono molto preoccupato, soprattutto guardando a un calendario tanto compresso di impegni. Se il Consiglio dei Ministri dovesse prorogare il blocco fino all'8 marzo mi chiedo come riusciremo a gestire alcune partite della prossima giornata. Ci sono squadre impegnate in Europa come nel caso di Atalanta-Lazio, Inter-Sassuolo o Bologna-Juventus. Come Inter abbiamo chiesto un Consiglio straordinario o nel caso una assemblea di Lega perché i temi da discutere sono tanti e delicati. Bisogna salvaguardare l'equilibrio e la competitività del nostro campionato adottando un criterio univoco e armonioso. Le porte chiuse? La gara con il Ludogorets è stata un'esperienza surreale, non bella, che penalizza i tifosi, ma c'è un'emergenza e dobbiamo portare avanti il campionato. Hanno parlato di porte chiuse come sacrificio necessario e sinceramente non vedo alternative possibili".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram