Maradona dovrà essere operato al cervello, ha un ematoma subdurale

3 Novembre 2020
- Di
Redazione NR
Categorie:
Maradona
Tempo di lettura: < 1 minuto

MARADONA - C'è sempre più apprensione per le condizioni di Diego Armando Maradona. Secondo le indiscrezioni che arrivano dall'Argentina, l'ex Pibe de oro dovrà essere operato al cervello a causa di un ematoma subdurale rivelato da una TAC.

Maradona, le condizioni

Tutto è cominciato dopo il suo sessantesimo compleanno. E' infatti stato ricoverato in una clinica a La Plata tre giorni fa. All'inizio si temeva che si potesse trattare di Covid 19, visto lo stato di stanchezza in cui versava l'ex numero dieci del Napoli. I tamponi però sono risultati negativi. Per fortuna, verrebbe da dire. Solo che col passare delle ore il quadro se possibile è anche peggiorato.

Le voci

Si è parlato di segnali di depressione, dovuti al fatto che Maradona non sia riuscito a ricongiungere tutta la famiglia e in particolare le figlie per festeggiare appunto il suo compleanno. "Le condizioni di salute non sono gravi, non ha voglia di mangiare e da una settimana è molto triste", si era lasciato scappare un membro dello staff prima della TAC.

Maradona oggi

Maradona, dopo tante esperienze da allenatore in giro per il mondo, tutto per la verità abbastanza brevi e non degne di nota, ad eccezione ovviamente di quella da commissario tecnico della sua nazionale (che comunque non ha vinto neanche con lui l'atteso titolo mondiale), ha sposato la causa del Gimnasia y Esgrima. Proprio venerdì la sua squadra ha vinto 3-0 ma lui non ha potuto godersela.

Tags:

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business

Interviste

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram