Juventus, Sarri: "Vittoria importante, Dybala è stata l'arma da giocarci nel momento decisivo del match"

8 Marzo 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS INTER SARRI - Maurizio Sarri, l'allenatore della Juventus, si presenta sereno e soddisfatto ai microfoni di Sky Calcio Club nel dopogara di Juventus-Inter. Ecco le parole del tecnico toscano.

Sarri sulla vittoria della Juventus contro l'Inter

"È una vittoria importante, ma è chiaro che in questo momento in teoria ci sono ancora 12 partite da giocare, quindi il percorso da fare è ancora lungo. La Juve si avvicina a quello che voglio io: stasera per energia molto di più, per qualità di gioco mi è piaciuta molto la squadra tra il primo e il secondo gol. Nel primo tempo hanno tentato spesso di venirci a prendere alti e probabilmente un po' di energie le avessero spese. Dopo l'1-0 siamo andati in fiducia e abbiamo fatto 20 minuti ad alto livello e loro forse sono andati in sfiducia. Noi abbiamo concesso pochissime palle gol ad una squadra pericolosa come l'Inter".

Su Dybala, che ha spaccato la partita dopo il suo ingresso

"È una considerazione che abbiamo fatto ieri con lo staff, perchè partire con Cuadrado alto ci lasciava poi fuori Dybala e Douglas, quindi senza una soluzione più difensiva. Partire con Douglas ci lasciava in panchina tutte e due le soluzioni. Bastava mettere Danilo e spostare Cuadrado più alto, poi c'era Bernardeschi che comincia a stare bene. E poi c'è sempre la carta Dybala che secondo me era importantissimo giocarsi nel momento decisivo della partita".

Sarri sul momento della Juventus

"Venivamo da una partita in cui la sensazione era di mancanza di energie nervose, di una squadra che si era un po' appiattita. Quindi siamo andati a scegliere dei giocatori che in allenamento in questo momento ci mostrano un livello energetico, sia a livello mentale che nervoso, alto. Poi chiaramente sono scelte momentanee. In questo periodo abbiamo avuto questa sensazione, magari tra 15-20 giorni la sensazione può essere diversa. Abbiamo scelto soprattutto in base alla sensazione delle energie a disposizione, ma non tanto fisiche, proprio di energie nervose e mentali".

Sarri sul possibile stop alla Serie A

"È difficile Io faccio l'allenatore e posso parlare di argomenti che girano attorno al calcio. Qui si entra in argomenti in cui la mia conoscenza è troppo limitata per avere un'idea precisa di cosa sarebbe giusto fare. L'unica cosa che mi sono domandato oggi è se è giusto togliere due ore di divertimento e di svago alle persone che sono bloccate in casa e far rischiare qualcosa a tutti gli addetti ai lavori. Non lo so perché non sono in grado di valutare i rischi reali, quelli li possono valutare solo le persone che hanno competenza".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram