Juventus-Inter in chiaro? È scontro FIGC-Lega Calcio. Frizioni tra RAI e Mediaset

7 Marzo 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: 3 minuti

SERIE A IN CHIARO - L'emergenza Coronavirus ha cambiato e continua a condizionare le decisioni del governo del calcio. Le partite della Serie A verranno giocate a porte chiuse fino al 3 aprile, e questo stato di cose ha portato il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora a suggerire al Presidente della FIGC Gabriele Gravina di invitare la Lega Calcio a considerare la trasmissione delle partite in chiaro. Dalla Lega è arrivato però un no, dovuto ad obblighi contrattuali già assunti in precedenza. Vediamo la situazione nel dettaglio.

La prima pagina del Corriere dello Sport oggi in edicola

Serie A in chiaro, scontro tra FIGC e Lega: le parole di Gravina

La FIGC, nella persona del suo primo esponente Gravina, aveva da subito recepito le indicazioni del Ministro, girando le richiesta alla Lega Calcio. La quale ha fatto sapere quanto segue: "Pur comprendendo e condividendo le finalità alla base della richiesta del Ministro Spadafora, il quadro normativo vigente, e gli obblighi contrattuali già assunti, non consentono di potervi aderire". Lo stesso Gravina ha rilasciato poi delle dichiarazioni sull'argomento, intervenendo nella trasmissione "Porta a Porta" su Rai 1: "La Lega ha detto no perché ci sono due vincoli: uno di tipo normativo e uno di rispetto per alcuni vincoli contrattuali che sono già stati assunti. La Lega insieme ai licenziatari ha tutti gli elementi per poter valutare in maniera approfondita. Certo, l’idea del ministro Spadafora, in un momento così importante e delicato per il nostro Paese, avrebbe dato un momento di maggiore distensione sociale, sicuramente ne abbiamo bisogno".

nerazzurrisiamonoi-inter-gravina-gabriele-figc-lega-partite-in-chiaro
Getty Images

Serie A in chiaro, la posizione di Sky e RAI

A proposito di Juventus-Inter, certamente la partita più importante della giornata ed oggetto del contendere nella battaglia tra le TV per la trasmissione in chiaro del match, Sky detiene al momento l'esclusiva sulla trasmissione dell'incontro. L'emittente satellitare, nei giorni scorsi, aveva già proposto di trasmettere il big match dell'Allianz Stadium in chiaro su Tv8. E ieri ha ribadito la propria disponibilità. Pur essendo consapevole di non avere l'ultima parola sulla questione. La Rai intanto ha subito fatto sapere di essere pronta a trasmettere Juventus-Inter, o anche altre partite, su Rai 1 e/o su altri canali. Il direttore dei diritti sportivi RAI, Forleo, ha dichiarato: "Raggiungiamo il 99,87 per cento della popolazione".

La posizione di Mediaset

Nel frattempo anche Mediaset è intervenuta, dichiarandosi disposta a trasmettere il derby d'Italia su Canale 5. E sottolineando pure che privilegiando la Rai la Lega arrecherebbe un danno ai suoi palinsesti. La situazione è potenzialmente esplosiva se pensiamo che, come riferito da La Repubblica stamattina, Mediaset con una lettera del 25 febbraio aveva già allertato la Lega a "non compiere scelte che possano rivelarsi discriminatorie o provocare danno alla scrivente". La comunicazione era stata firmata dall’AD di Rti, Marco Giordani. In sostanza Mediaset minaccia causa alla Lega se dovesse essere privilegiata la Rai perché ne avrebbe un danno ai suoi palinsesti. L'edizione on line del quotidiano rivela anche che ci sia stata una vera e propria lite tra RAI e Mediaset per aggiudicarsi l'eventuale trasmissione in chiaro di Juventus-Inter e di altri incontri.

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram