Verso Real Sociedad-Inter, la conferenza stampa di Inzaghi e Lautaro

19 Settembre 2023
- di
Redazione NR
Condividi:
Simone Inzaghi conferenza stampa Inter Milan Serie A 2023-2024
Tempo di lettura: 3 minuti

REAL SOCIEDAD INTER - A poco più di 24 ore dal fischio d'inizio, Real Sociedad ed Inter si preparano a quella che sarà la prima gara europea della stagione. In questo momento in corso la conferenza stampa dei baschi: intervenuti l'allenatore Simone Inzaghi e il capitano Lautaro Martinez.

Lautaro: "Sono contento di giocare con Thuram, lavoriamo per fare il massimo"

Sul rinnovo di contratto

“Ricominciamo con l'obiettivo di arrivare in fondo. Sono disponibile a prolungare il mio contratto con l'Inter, qui mi trovo molto bene, si parlerà con la società".

Sull'avvio di stagione

"Mi sento bene con la mia squadra, cerchiamo sempre di fare il nostro lavoro e prendere meno rischi possibili giocando un bel calcio: sono contento perché la stagione è iniziata come volevamo e domani vogliamo fare bene".

Lautaro leader dell'Inter a lungo termine?

"Quanto mi piacerebbe essere leader dell'Inter nel lungo periodo? Io parlo sempre a breve termine perché in questo mondo non si sa mai. Ti posso dire che sono felicissimo all'Inter, felicissimo di difendere questa maglia, difendere questi tifosi e indossare la fascia di capitano. Io penso sempre alla partita successiva, ragiono così da sempre. Ma certo ti posso dire che sono felicissimo all'Inter".

Su Thuram

Thuram? E' giovane, è arrivato in un calcio nuovo: ma sono contento perché sta imparando e ci sta tanto una grande mano, ha molta forza. Sono molto felice di giocare con lui".

Sulla finale di Istanbul

"Istanbul? Siamo una squadra nuova, ci sono molti nuovi: sono contento per il lavoro che stiamo facendo. Posso assicurare che lavoreremo per fare il massimo: vedo come lavorano anche i compagni, siamo molto fiduciosi".

Inzaghi: "

Sulla finale di Istanbul e la Real Sociedad

"Sappiamo cosa è successo nella finale di Istanbul, ci siamo lasciati dentro qualcosa di speciale di quella notte. Per come hanno risposto i nostri tifosi sembrava che avessimo vinto. Quest'anno si ricomincia, contro un avversario forte e in un campo difficile. Delle squadre di quarta fascia era una di quelle che avrei evitato ma dovremo giocarci contro sapendo che sarà difficile ripeterci”.

Sulla Real Sociedad

“Il pareggio potrebbe essere un buon risultato? Del risultato non possiamo dire ora, sappiamo che sarà una partita intensa e difficile contro una squadra forte e tecnica. Dovremo essere attenti e aiutarci. Quando sarà il momento dovremo attaccare come una squadra in maniera intelligente. E' molto organizzata, con giocatori che sono qui da tanti anni. L'abbiamo vista anche l'anno scorso contro la Roma. Col Real Madrid ha cambiato sistema di gioco, ha mostrato giocatori di enorme qualità. Servirà una partita importante”.

Frattesi titolare?

Frattesi dal 1’? I miei giocatori non sanno la formazione e non sarebbe corretto dirla qui. La dirò domani. Ho più o meno chiara la squadra, ma per serietà la dirò prima ai giocatori”.

Inter più matura?

“Sicuramente, non solo dall'anno scorso ma anche da quello prima. Abbiamo fatto due anni importanti in Champions League. La scorsa Champions ci ha lasciato qualcosa di speciale, l'abbraccio coi tifosi è qualcosa che non dimenticheremo facilmente. Come le partite col Benfica o col Milan. Sappiamo che abbiamo vinto quattro partite, ora abbiamo il girone e lavorando bene sappiamo che possiamo centrare la qualificazione come un anno fa”.

Sul derby

"Post Derby? Lo abbiamo rivisto, sia nelle cose che abbiamo fatto bene che per quelle meno. Come succede spesso nel calcio, è il passato e ora conta la Real Sociedad. Sappiamo che sarà difficile”.

Sull'assenza di Calhanoglu

"Calhangolu è un'assenza importante, sappiamo cosa rappresenta per noi. Mancherà anche Cuadrado, con quelli che non sono in lista. Con tante partite ravvicinate qualcosa abbiamo lasciato anche gli anni scorsi, ma in quel ruolo abbiamo Asllani che è un giocatore importante. In tanti ce lo avevano chiesto, ma lo abbiamo tenuto perché teniamo tanto in lui"

Asllani è pronto per una maglia da titolare?

"Assolutamente sì. Ha giocato tante partite da titolare, è pronto per giocare. Domani farò insieme al mio staff le scelte come ho sempre fatto".

Sulle parole di Guardiola

"Le parole di Guardiola fanno piacere, è stato un grande onore giocare la finale di Istanbul. L'episodio avrebbe anche potuto cambiare la fine di quel match ma ci siamo lasciati dentro comunque qualcosa di speciale".

SEGUI NERAZZURRISIAMONOI SU TWITTER

Seguici Su

Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
Immagine del banner per la tenuta di Castelfalfi
Immagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITMImmagine del banner per il corso di Fashion Designer di Swiss ITMMr. Sgravo - discord Specialist by SgravotechAdvepa - 3D for Business
Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down