Inter Women, Baresi: "La maglia dell'Inter è una scelta di vita. Ho deciso di fare la calciatrice quando arrivò Ronaldo..."

9 Febbraio 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTER WOMEN BARESI - Chi meglio di Regina Baresi, capitano dell'Inter Femminile nonchè figlia del grande Giuseppe e nipote di Franco Baresi, può incarnare lo spirito della stracittadina milanese? L'attaccante nerazzurra è una vera tifosa interista, ma anche nipote di una delle più grandi leggende rossonere. Due mondi destinati però a camminare parallelamente senza incontrarsi mai. Parola del Capitano. Ecco un estratto dell'intervista concessa da Regina al Corriere della Sera.

Baresi e i suoi ricordi legati al calcio

"Le foto sulle mensole di casa e San Siro: da quando papà si è ritirato mi ha sempre portata allo stadio. La prima volta ero piccolissima, avrò avuto 5 anni. L'arrivo di Ronaldo nel ’97 fu il momento in cui ho deciso che avrei fatto la calciatrice, con la maglia numero 9 come lui".

Sulla sua fedeltà ai colori nerazzurri

"Ah davvero io non mi sposto. Non mi vedo giocare con nessun'altra maglia. Con l'Inter - Regina milta nelle nerazzurre da 14 anni, ndr - sono anche scesa in Serie B: questa maglia è una scelta di vita".

Il derby per la famiglia Baresi

"Mio papà e lo zio si sentivano al telefono, magari ci scappava la battuta ma erano due grandi professionisti, quindi nessuno sfottò".

Sulla possibilità di giocare il derby femminile a San Siro

"Siamo abituate a campi piccoli e, al massimo, stadi di provincia. Non deve essere necessariamente San Siro, può anche essere uno stadio nuovo purché ci sia un contorno adeguato, un'ambientazione seria e tante persone a vederci. Oggi non abbiamo ancora un seguito così ampio".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram