Niente punta nel mercato di gennaio: Inzaghi studia le alternative da adottare

1 Gennaio 2024
- Di
Carlo Alberto Gamba
Categorie:
L'allenatore dell'Inter Simone Inzaghi durante la gara di Champions League contro la Real Sociedad
Tempo di lettura: 2 minuti

INTER INZAGHI ATTACCO - Risultati e classifica alla mano, si potrebbe pensare come il "problema attacco" in casa Inter non esista nella maniera più assoluta. Arrivati a conclusione del primo quarto - quasi metà - di stagione, la compagine nerazzurra primeggia in tutte le statistiche possibili: al 16 dicembre 2023, il Biscione primeggia nella posizione in graduatoria (38 punti con una gara in meno), nella differenza reti (30), nel numero di reti subite (7) e, soprattutto, nel numero di reti realizzate (37). Al netto del grande rendimento di capitan Lautaro Martinez (a segno per ben 14 volte in 15 apparizioni in Serie A) e del compagno di reparto Marcus Thuram (6 gol), l'orchestra sin qui magistralmente diretta da Simone Inzaghi ha saputo rendersi offensivamente inarrestabile anche grazie all'apporto prettamente e complessivamente arrembante di tutto l'organico.

SEGUI NERAZZURRISIAMONOI.IT SU TWITTER

Il paradosso della capolista

Alexis Sanchez e Marko Arnautovic in Benfica-Inter
LaPresse.it

Nonostante i dati più che confortanti registrati sino a questo momento, le ultime gare stagionali della squadra milanese hanno palesato un deficit notevole in un particolare settore, ovvero le seconde linee dell'attacco. A livello di rosa, i meneghini godono dei servizi di quattro elementi: i già citati Lautaro Martinez e Thuram e la coppia "di scorta" composta da Alexis Sanchez e Marko Arnautovic. Il paradossale ammanco del miglior attacco del campionato è da attribuire specificatamente al contributo, sin qui, completamente nullo - o quasi - del cileno e dell'austro-serbo. Presi nel loro insieme, i due giocatori contano appena 4 gol (2 a testa) su 51 centri totali: cifre, a pensarci, irrisorie. A complicare il già preoccupante dato circa la scarsa affidabilità realizzativa del duo di punte è una certa predisposizione all'infortunio, fardello più volte sopportato da entrambi i diretti interessati.

Ausilio spegne la questione

A furor di popolo, sarebbe stato auspicabile aspettarsi un intervento sul mercato di gennaio per rimpolpare il reparto. Tuttavia, questa possibilità è stata più volte smentita dal d.s. Piero Ausilio, il quale, come riportato tra gli altri da Tuttosport, ha asserito che, senza l'infortunio di Cuadrado, non ci sarebbero state operazioni nel mercato invernale.

Il martello per scolpire passa ad Inzaghi

Mkhitaryan in azione con l'inter nella stagione 2023/24
LaPresse

Detto questo, spetterà a mister Inzaghi elaborare la strategia per contrastare questa reticenza d'intervento sul mercato. Una possibile alternativa, già adottata nel corso della stagione, è quella di adattare Henrikh Mkhitaryan al ruolo di seconda punta nel tipico 3-5-2 "inzaghiano", posizione ricoperta più volte in carriera dall'armeno. Sempre nell'ottica di sfruttare la duttilità del classe 1989, il tecnico piacentino potrebbe ricorrere ad un 3-5-1-1 con l'ex Roma posizionato a sostegno dell'unica punta. Medesima soluzione potrebbe essere adottata grazie al posizionamento sulla trequarti di Stefano Sensi, ammesso e non concesso che il giocatore urbinate prosegua la sua avventura in Lombardia anche per la restante parte di stagione.

CARLO ALBERTO GAMBA

Seguici Su

Immagine del banner per la tenuta di Castelfalfi
Immagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITMImmagine del banner per il corso di Fashion Designer di Swiss ITMMr. Sgravo - discord Specialist by SgravotechAdvepa - 3D for Business
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram