nerazzurrisiamonoi-inter-nainggolan-radja-inter-cagliari-gol
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un mercato finanziato con le cessioni. Nella strategia dell’Inter diventa ancora più importante – alla luce della crisi economica causata dal Coronavirus – la cessione a titolo definitivo dei calciatori partiti in prestito per finanziare il prossimo mercato estivo. Icardi, Persic e Nainggolan, ma anche Joao Mario e Lazaro: La Gazzetta dello Sport fa il punto sulle situazioni dei calciatori di proprietà del club nerazzurro.

Icardi e Nainggolan incerti

La permanenza di Icardi a Parigi resta in bilico. Oltre alla volontà dell’argentino di tornare in Italia, c’è da registrare il rapporto non proprio idilliaco tra Icardi e Tuchel: in caso di addio del tecnico tedesco, il riscatto sarebbe molto più probabile. Per quanto riguarda Nainggolan, Zhang potrebbe pagare la seconda tranche di Barella da 25 milioni al Cagliari proprio con il cartellino del belga: a spaventare il presidente dei sardi Giulini è il contratto del centrocampista. In caso di fumata nera potrebbero aprirsi piste estere.

Perisic e gli altri

Notizie positive da Monaco di Baviera per l’Inter. Il Bayern è infatti intenzionato a riscattare Ivan Perisic ed esercitare il diritto fissato a 25 milioni: dopo Kovac, il croato ha convinto anche l’attuale tecnico Flick, che ieri ha rinnovato il suo contratto fino al 2023. I bavaresi potrebbero chiedere uno sconto di 5-10 milioni di euro. Intanto Marotta spera di incassare i 18 milioni per Joao Mario dalla Lokomotiv Mosca, mentre resta in ballo anche la conferma di Lazaro al Newcastle, con i Magpies che dovrebbero sborsare circa 24 milioni di euro.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments