Inter-Hellas Verona, le pagelle: Lautaro da campione del mondo, tutti promossi

14 Gennaio 2023
- Di
Simone Togna
nerazzurrisiamonoi-lautaro-martinez-matteo-darmian-milan-skriniar-inter-hellas.
Tempo di lettura: 2 minuti

INTER HELLAS VERONA - Ottima prestazione dei nerazzurri. Mkhitaryan e Calhanoglu dominanti, bene anche Dimarco.

Inter-Hellas Verona, le pagelle di NerazzurriSiamoNoi

Onana 6 - Poco impegnato, risponde presente.

Skriniar 6,5 - Forse un po' troppo frettoloso in qualche intervento, ma nulla di grave. Nel finale mette il piedone ed evita possibili preoccupazioni.

Acerbi 6,5 - Annulla Djuric. Il bosniaco non tocca praticamente mai la palla.

Bastoni 6,5 - Prestazione di personalità del difensore interista, che gioca con capacità e personalità.

Darmian 6 - Bada al sodo. Meno pericoloso rispetto ad altre occasioni, porta comunque a casa la pagnotta.

Calhanoglu e Mkhitaryan dipingono calcio

Gagliardini 6 - Nel primo tempo assiste con pregevole tecnica Lautaro (che di testa non trova il gol). Più sostanza che tecnica, questo è sicuro.

Calhanoglu 7 - Il turco non è meglio - almeno secondo quanto dichiarato da Inzaghi nel pre partita - ma tutti i palloni (o quasi) passano (per fortuna) dai suoi piedi.

Asllani (dal 68') 6,5 - Sfiora un gol epico, che avrebbe tirato giù San Siro. Il ragazzo cresce, eccome.

Mkhitaryan 7 - Corre e cuce il gioco. Tra i più propositivi, probabilmente senza il fallo di mano (presunto) di Hien, avrebbe trovato la rete nel primo tempo contro l'Hellas.

Barella (dal 76') 6 - Prova a dare il suo contributo.

Dimarco 7 - Grintoso e volitivo, ara la fascia sinistra. Promosso a pieni voti.

Gosens (dal 76') 6 - Vedi Barella.

Lautaro da campione del mondo

nerazzurrisiamonoi-lautaro-martinez-inter-hellas-cronaca.
|LaPresse

Dzeko 6 - In ombra, anche se comunque prezioso, si sarà tenuto per Riad?

Correa (dal 68') 6 - Prova ad aiutare la squadra

Lautaro 7,5 - Prestazione da campione del mondo per l'argentino, che entra in praticamente tutte le azioni d'attacco dell'Inter.

Carboni (dal 90') 6 - Entra e fa ammonire Suleman.

Inzaghi 7 - La sua Inter vince e convince, anzi meriterebbe un risultato molto più rotondo. Arbitraggio a parte, le partite, quando possibile, devono essere chiuse prime.

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus Oeconomicusil Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D for Business
Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram