Coronavirus, l'allenatore del Wolverhampton Espirito Santo attacca l'UEFA: "La gente muore e noi giochiamo a calcio"

13 Marzo 2020
- Di
Redazione NR
Tempo di lettura: < 1 minuto

NUNO ESPIRITO SANTO – Mentre Serie A e Liga Spagnola si sono ufficialmente fermate causa emergenza Coronavirus, le competizioni UEFA per club continuano ad andare avanti per ora. Nella giornata di ieri infatti si sono giocate 6 sfide valide per gli ottavi di finale di Europa League. Tra queste anche quella tra Wolverhampton ed Olympiakos. Il tecnico degli inglesi Nuno Espirito Santo, al termine del match si è sfogato ai microfoni di BT Sports rilasciando un duro attacco alla federazione europea.

Le parole di Nuno Espirito Santo

"Giochi una partita di calcio e poi realizzi cosa sta accadendo nel mondo, la gente sta morendo. E poi giochiamo a calcio, è assurdo. Giocare senza tifosi non ha senso, il calcio è un intrattenimento e noi giochiamo per loro. La nostra posizione è che la trasferta sia stata rischiosa per giocatori, allenatori, staff e tifosi che hanno viaggiato, in questi tempi critici e incerti. La nostra preoccupazione è anche per i nostri avversari, con giocatori e allenatori che sono stati testati. C’è anche delusione perché il match sarà giocato senza tifosi, che sono parte di ciò che rende speciali le competizioni europee. Crediamo ci siano cose più importanti del calcio e la salute sia una di queste".

Nerazzurrisiamonoi.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.81/2020
Privacy Policy-
Cookie Policy
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram