nerazzurrisiamonoi-inter-caso-suarez-procura-figc-paratici-cherubini
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

SUAREZ PROCURA FIGC PARATICI CHERUBINI – Parallelamente all’inchiesta condotta dalla Procura di Perugia sul caso Suarez, anche la giustizia sportiva vuole vederci chiaro. É di ieri infatti la notizia che la Procura delle Federcalcio abbia aperto un’inchiesta sulla vicenda dell’esame ‘farsa’ sostenuto dal calciatore uruguaiano a Perugia per acquisire la cittadinanza italiana. Il capo della procura della Federcalcio, Giuseppe Chinè, ha chiesto anche gli atti dell’indagine della magistratura ordinaria di Perugia. Intanto, registrato che nell’avviso di garanzia inviato dalla Procura alla rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia, Giuliana Grego Bolli, c’è anche l’accusa di concorso in corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, spuntano interviste esclusive che scagionerebbero la società torinese.

Caso Suarez, Paratici e Cherubini estranei a responsabilità?

“Con Paratici solo una telefonata di cortesia alcuni giorni dopo l’esame. Sia per ragioni di cortesia istituzionale, sia per il beneficio che la Città e il territorio ne avrebbero presumibilmente potuto trarre, ho provveduto a mettere in contatto l’interlocutore con la Governance dell’Università per stranieri. Nessuna pressione da Torino“. Parole di Maurizio Oliviero, Rettore dell’Università di Perugia, il quale è stato intervistato in esclusiva da Tuttosport. La versione del docente, che per ora non risulta indagato, spegnerebbe la teoria che vorrebbe la Juve complice della truffa consumatasi attorno all’esame di italiano di Luis Suarez.

L’inchiesta de “Il Fatto quotidiano”

Intanto, un’inchiesta de Il Fatto Quotidiano mette in luce la posizione di Federico Cherubini, il vice direttore sportivo bianconero, sulla vicenda. Ci sarebbero state tre telefonate tra Cherubini e Oliviero. Nella seconda è il rettore a chiamare Cherubini perché s’è sparsa la voce che Suárez sosterrà l’esame a Perugia. Ed è Oliviero a chiedergli quale atteggiamento tenere. La risposta è di mantenere il più basso profilo possibile. Nella terza telefonata Cherubini chiama Oliviero per ringraziarlo. Nessuna delle tre telefonate è stata intercettata e né Cherubini Oliviero sono indagati. Fonti interne alla società bianconera confermerebbero le conversazioni tra i due. Specificando che la prima telefonata si sarebbe limitata a una richiesta di informazioni sull’esame.

La Procura FIGC starebbe per convocare Paratici e Cherubini per il caso Suarez

Il Corriere della Sera riporta oggi l’indiscrezione secondo cui Fabio Paratici e Federico Cherubini potrebbero essere convocati nei prossimi giorni dai PM e dalla Procura della FIGC. Come vi abbiamo appena riferito infatti, il primo a contattare la Statale per discutere dell’esame di Suarez sarebbe stato proprio il vice di Paratici.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.