nerazzurrisiamonoi-samir-handanovic-sassuolo-inter...
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

ATALANTA INTER LE PAGELLE – Atalanta-Inter termina 0-0. Partita complicata al Gewiss Stadium per i ragazzi di Inzaghi. Ecco le pagelle di NerazzurriSiamoNoi.

Atalanta-Inter, le pagelle di NerazzurriSiamoNoi

nerazzurrisiamonoi-simone-inzaghi-atalanta-inter-gennaio-2022...
LaPresse

Handanovic 8: l’intervento su Pessina a inizio ripresa è semplicemente strepitoso. Deciso e sicuro per tutta la gara (vedi prodezza successiva su Muriel) prestazione da capitano vero. E partita di uno che in panchina non ci vuole proprio andare, Onana è avvisato. Di nuovo Santo.

D’Ambrosio 6: si fa trovare pronto, come sempre. Duttilità e sagacia tattica al servizio della squadra. Sbaglia il gol partita all’89 esimo.

Skriniar 6,5: contiene a modo suo Muriel. Talvolta ruvido, comunque efficace.  

Bastoni 6,5: disputa la sua 100 esima partita con l’Inter (è un ’99!) ribadendo ancora una volta le proprie capacità.  

de Vrij (dall’82 esimo) SV

Perisic prezioso, Barella sottotono, Calhanoglu e Brozovic poco ispirati

Darmian 6: diligente. Bada al sodo.  

Dumfries (dal 66 esimo) 6: subito pericoloso, entra bene nel match.

Barella 6: corre tanto, spesso a vuoto. Regala a D’Ambrosio la palla del match.

Brozovic 5,5: perde qualche pallone di troppo, scivola tanto e non illumina mai davvero il gioco nerazzurro.  

Calhanoglu 5: poco ispirato, calcia male pure svariati calci d’angolo.

Vidal (dal 66 esimo) 6: inizialmente porta ordine e garra alla mediana nerazzurra. Poi commette qualche errore gratuito.

Perisic 7: pericoloso in fase offensiva, determinante più volte in quella difensiva. Pare correre su un motorino quando rincorre gli avversari.

Dzeko e Sanchez non incidono

nerazzurrisiamonoi-edin-dzeko-atalanta-inter...
LaPresse

Dzeko 5,5: nella sua testa e tra i suoi piedi le migliori occasioni dell’Inter (ad eccezione di quella di Sanchez) di tutta la partita. Non trova mai la zampata vincente.

Lautaro (dall’82 esimo) SV

Sanchez 5: si vede solo una volta, quando Musso si traveste da Superman e salva l’Atalanta.

Correa (dal 66 esimo) 5,5: l’impegno è innegabile, ma deve fare di più.

Inzaghi 6: poteva vincerla, ma poteva pure perderla. Probabilmente la X è il risultato più giusto.

Rispondi