nerazzurrisiamonoi-inter-lecce-esultanza-gol-brozovic-sensi-lukaku
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

PAGELLE INTER LECCE – Buona la prima, per l’Inter di Antonio Conte. L’esordio in Serie A della squadra nerazzurra, infatti, davanti ad oltre 60mila spettatori, si conclude con una vittoria contro il Lecce di Fabio Liverani, con le reti di Brozovic, Sensi, Lukaku e Candreva.

Le pagelle di Inter Lecce

HANDANOVIC 6,5 – Due interventi decisivi su altrettante conclusioni del Lecce e un’uscita su Lapadula provvidenziale, tutto nel primo tempo. Anche nella ripresa è chiamato in causa e risponde presente con autorevolezza.

D’AMBROSIO 6,5 – Decisivo su Falco nel secondo tempo, dimostra sicurezza nelle fasi concitate in area nerazzurra e si fa trovare sempre davanti al giocatore avversario.

RANOCCHIA 6,5 – Entra da titolare per via dell’infortunio muscolare di de Vrij in riscaldamento. Si fa trovare pronto, anticipando spesso le intenzioni degli attaccanti pugliesi.

SKRINIAR 6 – Attento negli interventi aerei in area di rigore, per il resto normale amministrazione.

CANDREVA 7 – Sfrutta gli spazi lasciati liberi dal Lecce e cerca spesso verticalizzazioni in avanti e cross in area per i compagni. Incornicia la prestazione con un bellissimo gol, quello del 4-0: un giocatore completamente rinato grazie soprattutto alla fiducia di Antonio Conte.

VECINO 6 – Meno brillante rispetto ai compagni di reparto, è il primo dell’Inter ad essere sostituito da Conte (dal 66′ BARELLA 6 – Entra in campo e non commette errori, con passaggi puliti e precisi).

BROZOVIC 7 – Un vero capolavoro, quello realizzato dal centrocampista croato e che ha regalato all’Inter il primo gol in Serie A della stagione. La sua conclusione dalla distanza, infatti, si infila sotto l’incrocio dei pali. Ordinato e preciso nei passaggi. Sfiora la doppietta a metà della ripresa.

SENSI 7 – L’ex Sassuolo si rende subito protagonista del match, grazie alla rete messa a segno pochi minuti dopo il vantaggio siglato da Brozovic. Un rasoterra ad incrociare, imprendibile per Gabriel. Costretto ad uscire per un problema muscolare all’adduttore della coscia sinistra, accompagnato dai cori e gli applausi dei tifosi nerazzurri, dimostra sul campo di essere un ottimo acquisto per Antonio Conte (dal 72′ GAGLIARDINI sv)

ASAMOAH 6,5 – Ottime le aperture e i suggerimenti per i compagni: è suo l’assist sul gol di Brozovic. Sfiora la rete in chiusura della prima frazione di gioco. Nella ripresa cala leggermente, ma resta sempre in partita. A pochi minuti dalla fine, si ferma a bordocampo per via dei crampi.

LAUTARO 6,5 – Cerca spesso e trova l’intesa con Lukaku. In area è sempre a caccia del gol, ma non è fortunato. Sfiora per due volte la rete con altrettanti tiri da fuori area, può ancora crescere (dal 77′ POLITANO 6 – Entra e segna il quarto gol, poi annullato per fuorigioco di Lukaku)

LUKAKU 7 – Esordio con gol con la maglia dell’Inter. Il bomber belga si fa spesso trovare in area di rigore ma, quando serve, è abile ad allargarsi sulla fascia e a crossare al centro. Impressionante nelle accelerazioni. L’intesa con Lautaro è già a buon punto.

ALLENATORE CONTE 7,5 – I movimenti dell’Inter hanno già il suo marchio. La squadra nerazzurra dimostra in campo il carattere e la grinta del proprio tecnico in panchina. Subito quattro reti all’attivo, a dimostrare che l’Inter c’è per la lotta con la Juventus. In vetta alla classifica stasera c’è il club nerazzurro. Piedi per terra, ovvio, ma lo scudetto è cosa reale e fattibile.

Arianna Botticelli

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments