nerazzurrisiamonoi-ballotta-marco-inter.j
Claudio Villa /Allsport/Getty
Tempo di lettura: 3 minuti

ESCLUSIVA BALLOTTA INTER – Marco Ballotta, in esclusiva ai microfoni di nerazzurrisiamonoi.it, commenta a 360° la stagione nerazzurra.

Il presente di Marco Ballotta

nerazzurrisiamonoi-ballotta-marco-inter-parma...
Getty Images

“Sono il Presidente e l’allenatore dei portieri di una squadra di Castelvetro di Modena. Con degli amici abbiamo preso una squadra che ora milita in eccellenza. Noi divertiamo. Mentre i nostri ragazzi crescono nel miglior modo possibile, almeno è quello che vogliamo e che ci auspichiamo”.

Serie A, campionato bello da vedere

“Mi diverto. È un campionato più equilibrato. È bello vedere che anche le squadre meno forti diano del filo da torcere a quelle sulla carta più blasonate e attrezzate”.

ESCLUSIVA BALLOTTA: “Inter, prova a lottare. Ma la Juve resta davanti”

“I nerazzurri possono dare filo da torcere alla Juve. Ma penso che i bianconeri siano davanti alla rivale di qualche anno. L’Inter ora sta facendo bene, ma ha cambiato parecchio. Non è semplice raggiungere immediatamente certi traguardi, soprattutto se hai davanti una squadra forte e già rodata come la Juventus. Il percorso intrapreso dalla Beneamata è quello giusto. Ma per me si deve varare un programma triennale. Senza smantellare nulla qualora non arrivassero le vittorie. È stato questo l’errore principale delle varie squadre opposte ai bianconeri: quello di cambiare troppo. L’obiettivo stagionale dell’Inter deve essere quello di provare a competere con i bianconeri, non quello di vincere il campionato. Poi è vero che ci sta tutto e può succedere di tutto. Ma ripeto, vedo la Vecchia Signora avanti. Anche se devo dire di aver notato una ritrovata mentalità vincente tra i meneghini”.

Esclusiva Ballotta: “Non condivido lo sfogo di Conte. Ma ha avuto ragione lui”

“È un allenatore che di certo sa il fatto suo. Ma non credo che quanto detto dopo Dortmund fosse preparato, anche se ora sembra così. Io non ho capito lo sfogo, avrà voluto smuovere qualcosa o scaricare un po’ le colpe. Per me non è un atteggiamento giusto, ma nella realtà dei fatti lo è stato, dato che è servito da stimolo per i suoi giocatori. Quando arrivano i risultati hai sempre ragione”.

Ricordi nerazzurri

nerazzurrisiamonoi-ballotta-marco-inter.j
Claudio Villa /Allsport

“Un’annata veloce, tra alti e bassi. Bella soddisfazione personale per aver giocato in un grosso club, con molti campioni come Ronaldo, Vieri, Seedorf o Pirlo”.

Lazio terza forza del campionato

“Stanno lavorando davvero bene. Inzaghi e Tare sanno il fatto loro. Difficile che i biancocelesti sbaglino degli acquisti. Quest’anno dovrebbe essere quello della consacrazione. Non dovranno esserci gli alti e bassi della precedente annata. Oggi li vedo più concreti. Immobile è libero mentalmente dopo qualche polemica iniziale. Credo siano la terza forza del campionato”.

Handanovic e Strakosha

“Il Capitano dell’Inter si sta confermando come uno dei portieri più forti in circolazione e non è una casualità. Da Strakosha mi aspetto che quest’anno sia quello della consacrazione. Deve essere più sicuro e continuo. Sta facendo bene, ha tutte le qualità per diventare tra i migliori nel ruolo del nostro campionato. Può ancora migliorare e deve farlo”.

Milan, no alla lotta retrocessione ma squadra allestita non per obiettivi importantissimi

“I rossoneri a mio avviso non rischiano di lottare per la permanenza in A. Con la Juventus hanno perso, ma hanno giocato. Ovviamente devono arrivare in fretta i risultati per risalire in classifica. Per me non è una squadra allestita per obiettivi importantissimi. Per il Milan sarà un campionato di transizione nel quale si valuterà tanto per il futuro. È un’annata difficile, ma non credo proprio che il Diavolo venga davvero invischiato nella lotta per non retrocedere”.  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.