Bandiera dell'Inter, la nostra squadra del cuore
Tempo di lettura: 2 minuti

CALCIOMERCATO INTER ICARDI NAINGGOLAN- In casa Inter si inizia ad affrontare il tema delle possibili cessioni. Spiccano le situazioni legate a Mauro Icardi e Radja Nainggolan. La storia dei problemi legati alla permanenza di Maurito è già nota da mesi, e non riguarda solo l’aspetto “caratteriale”. Per il belga si attende l’ultima parola di Antonio Conte, per il quale è nota la volontà di evitare problemi di natura disciplinare col “caliente” Ninja. Ci sarebbe poi una lunga lista di esuberi di carattere prettamente tecnico, in difesa ma anche a centrocampo.

Inter, perchè sono possibili le cessioni di Icardi e Nainggolan

Non solo acquisti. Non si può trascurare il tema delle cessioni, soprattutto se queste sono funzionali all’aspetto tecnico (la volontà di Conte) e all’aspetto finanziario (esigenze di bilancio). In questa duplice motivazione si snoda il triangolo di calciomercato InterIcardiNainggolan. Le situazioni sono differenti, sebbene presentino aspetti comuni. L’attaccante sembra essere arrivato al capolinea della sua avventura milanese. Gli aspri contrasti avuti con la società e con Luciano Spalletti nella scorsa stagione, hanno lasciato ferite quasi insanabili. Il rapporto con la tifoseria è deteriorato, in una spirale di accuse di tradimento della maglia. Se aggiungiamo l’alto ingaggio del calciatore, e il timore di Conte di ritrovarsi un nuovo caso Diego Costa, le conclusioni sembrano quasi inevitabili. Ma ancora non è detto. Wanda Nara, moglie e procuratrice di Maurito, è attesa a Milano per un incontro con Marotta. Nelle prossime settimane ne sapremo di più.

La situazione Nainggolan

Per il Ninja la questione è leggermente diversa. L’aspetto caratteriale rappresenta anche qui un problema. Per Antonio Conte la serietà e la professionalità sono valori sacri. Il centrocampista belga ha mostrato tutti i suoi limiti in tal senso nella passata stagione. Il rapporto con San Siro è però progredito nel corso dell’anno, con l’apice del gol-qualificazione in Champions League all’ultima giornata. Le prestazioni sono state altalenanti ma l’energia e la personalità di Radja potrebbero tornare molto utili. Anche per lui sussiste il problema ingaggio, e non sembrano esserci, al momento, offerte per monetizzare la cessione. La parola spetterà al ritiro e ai primi segnali che mister e società percepiranno sull’affidabilità del calciatore.

I nodi Miranda, Dalbert, Joao Mario e Karamoh

Motivi strettamente tecnici sono invece alla base delle quasi certe cessioni di Miranda, Dalbert, Joao Mario e Karamoh. Il primo potrebbe tornare in Brasile. Il secondo, per il quale è quasi certa una minusvalenza essendo stato pagato 24 milioni, è finito nelle mire del Monaco. Il club monegasco non è però disposto a spendere più di 13-15 milioni. Si potrebbe concludere su questa base. Il centrocampista portoghese potrebbe raggiungere Dalbert al Monaco ma c’è un serio problema legato all’ingaggio. 3 milioni annui sono troppi anche per lo Sporting Lisbona, altra società interessata al calciatore. Per il giovane francese Yann Karamoh si attende invece solo l’ufficialità per il passaggio al Parma. Da definire ancora gli utlimi dettagli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.